skin adv

Persici getta acqua sul fuoco: "Ci scusiamo con il Colli Albani, non vogliamo creare tensioni inopportune"

 22/01/2015 Letto 939 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Francesco Carolis
Società:    L ACQUEDOTTO





Poche ore dopo le parole di Roberto Pisaturo, tecnico del Colli Albani, a proposito dell'intervista rilasciata dal giocatore de L'Acquedotto Marco Mazzilli, arriva la replica del dirigente alessandrino Pierpaolo Persici.

REPLICA - Persici cerca di abbassare i toni dopo le polemiche nate dalle dichiarazioni di Mazzilli: "Se le parole del nostro tesserato hanno infastidito la società del Colli Albani, ne siamo dispiaciuti, e ci scusiamo pubblicamente, non è sicuramente nostra intenzione creare tensioni inopportune. D’altro canto però Marco ha solo notato che, negli articoli pubblicati su Calcio a 5 Live riguardanti le squadre del nostro girone, spesso e volentieri il nostro cammino in campionato viene visto come un evento casuale, frutto solo di una serie di circostanze fortunate. Inoltre nei redazionali del settimanale le nostre vittorie vengono spesso e volentieri sminuite, cito ad esempio l’ultima giornata: “L’Acquedotto rimane in vetta per via del successo striminzito in casa dell’Atletico SPQR (1-0)”. Un successo striminzito in casa di una squadra che fino a quel momento era imbattuta fra le mura amiche, e siccome Mazzilli sa invece quanto lavoro e sacrificio c’è dietro, voleva rimarcare che poi è sempre il campo che ha l’ultima parola, prendendo come esempio l’intervista rilasciata da Rispoli, nella quale diceva che eravamo un passo sotto le altre squadre già affrontate, (Airone e Edilisa ndr). Facciamo questa precisazione solo per far capire a tutti che non era certo intenzione del nostro tesserato, quella di inasprire gli animi, ma se ciò è successo, lui è il primo ad esserne dispiaciuto: detto questo, speriamo che questo piccolo incidente diplomatico sia superato e auguriamo a tutti un proseguo di campionato incentrato sui giusti valori dello sport e del rispetto reciproco".


Francesco Carolis