Categoria: Serie C1

Autore: Luca Venditti

Pubblicato il: 16/04/2017

Letto: 1955 volte

Italpol a un passo dal paradiso, Medici: "Voglio la Serie B, darò tutto me stesso"

Italpol a un passo dal paradiso, Medici:

40 minuti di fuoco si preannunciavano e 40 minuti di fuoco sono stati nella semifinale playoff di Serie C1 tra Minturno ed Italpol, andata in scena nella serata di mercoledì. A portarsi a casa l’intera posta e dunque a proseguire nella corsa alla Serie B è stata la squadra di Alessio Medici, capace di imporsi sugli avversari per 6-8 in quel di Minturno al termine di un match a dir poco rocambolesco. “Devo fare un monumento ai miei ragazzi per la vittoria, ora prendiamoci il nazionale”, riassume il tecnico dell’Italpol.



MINTURNO - Il 6-8 di Minturno racconta ha il sapore di un’impresa per la squadra dell’istituto di vigilanza. "Devo complimentarmi con i miei ragazzi - spiega Alessio Medici - perché in campo hanno dato tutto quello che avevano, anche qualcosa in più. Il Minturno è senza dubbio la squadra più forte che abbiamo incontrato in questa stagione". Più che una partita è stato un incontro di pugilato, senza nessuna esclusione di colpi: "Il paragone è giusto, alla fine ha vinto chi è rimasto in piedi per ultimo". Ed ecco svelati i segreti di questo successo: "Abbiamo vinto per due motivi: il primo, sotto il profilo mentale siamo stati in partita, nonostante l’ambiente e l’avversaria; il secondo, le rotazioni e la scelta di utilizzare tutti e dodici i miei giocatori ha ampiamente ripagato. Siamo a fine stagione, dunque è necessario dosare bene le energie".



FINALE - La finale adesso è realtà. Nell’ultimo atto della fase regionale dei playoff, l’Italpol se la vedrà con la Forte Colleferro, compagine lepina capace di battere fuori casa 3-5 la Nordovest nell’altra semifinale. Al di là dell’avversaria, il desiderio promozione arde animatamente in Alessio Medici e il suo Italpol: "Fin da agosto, l’obiettivo personale che mi ero prefissato era salire di categoria, ancor prima di essere ingaggiato dall’Italpol. Volevo e voglio ora più che mai sbarcare nel campionato nazionale: lotterò con tutto me stesso per tagliare questo traguardo".




Luca Venditti



ARTICOLI CORRELATI

#futsalmercato, l'Italpol ne annuncia tre in un sol colpo! Poti, Andresito e Cintado

18/07/2017 ITALPOL L'Italpol spazza via ogni dubbio, dopo la nostra anticipazione (

Italpol, il colpo è in canna: Abraham Cintado Aragòn ad un passo dal club di Gravina

18/07/2017 ITALPOL Non c'è stato nulla da fare, l'Italpol giocherà nuovamente il massimo campionato regionale nella prossima ...

Italpol, dura e secca smentita: "Cambi o collaborazioni? Tutto privo di fondamento"

15/07/2017 ITALPOL IL FATTO - Se è vero che nel futsalmercato e a ridosso dello sbarramento iscrizioni-ripescaggio si può scrivere tutto e il ...

Ippoliti, l'amore ai tempi dell'Italpol: “Un'organizzazione da club di Serie A”

18/06/2017 ITALPOL Nel pranzo di venerdì, nella sede del club romano, è stato ufficializzato l'accordo tra Luca Ippoliti e la ...