skin adv

Italpol, Biolcati: “La B è il paradiso per il mio futsal di intensità e pressione”

 11/05/2017 Letto 1452 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Francesco Puma
Società:    ITALPOL





IL PERSONAGGIO - Negli anni si sono incrociati, conosciuti e studiati a vicenda. Poche settimane fa il contatto decisivo, quello della stretta di mano. Pur non essendo ufficiale al 100% - lo potrà essere soltanto il primo luglio, al termine effettivo della stagione - Marco Biolcati è il tecnico dell'Italpol versione 2017/2018: “Arrivo in una grossa società, che fa delle professionalità il suo vanto”, le prime parole del tecnico ancora impegnato con l'Under 21 del Villa Aurelia.


PARADISO - Biolcati prenderà l'eredità di Alessio Medici, durato un solo anno sulla panchina della squadra che rappresenta l'istituto di vigilanza. “È un grandissimo – dice – ha dato un'identità di squadra e fatto un ottimo lavoro che mi permetterà di partire avvantaggiato”. L'ex allenatore era arrivato con l'obiettivo di portare una “mentalità nazionale”, il nuovo avrà invece il compito di allenare la squadra in un campionato nazionale. Perché non è un segreto la chiara intenzione di chiedere il ripescaggio in Serie B. “Questa categoria sarebbe per noi il paradiso – spiega Biolcati – perché attirerebbe l'attenzione del settore giovanile e dei giocatori che vorranno sposare il nostro progetto”.

LE MOSSE - In questi giorni, Biolcati lavorerà nell'ombra, prima di dedicarsi anima e core alla causa. Intanto, la certezza è che l'Italpol ripartirà da tre giocatori: “Ferrari, Fratini e Crescenzo (ex Villa Aurelia, ndr), che sono sicuro si riscatterà in Serie B. Non escludo altre conferme, ne stiamo parlando con la società”. Poi verrà il momento degli acquisti, su cui Biolcati ha tracciato un vero e proprio identikit. “Non mi piacciono giocatori compassati, voglio che siano forti fisicamente, cattivi e aggressivi per il mio futsal fatto di intensità e pressione”. È presto per cantare “benvenuti in paradiso”, ma intanto l'Italpol si prepara al grande salto.


Francesco Puma
 




COPIA SNIPPET DI CODICE