skin adv

Divisione-Club Italia: The Snatch. Uno strappo da ricucire in fretta

 04/08/2017 Letto 2245 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Pietro Santercole
Società:    ITALIA





IL CASO - Lo si era capito già da un po', dai silenzi di Menichelli in occasione delle qualificazioni a Euro 2018 (nessuna intervista né prima, in sede di convocazioni, né durante il Main Round di Tbilisi) alla scomparsa del Club Italia dal sito della Divisione. Ora, il vero problema che attanaglia il futsal impedendone la crescita, esce fuori con tutte le sue problematiche. E non è certo quello del deficit di club. Semmai quello con un altro Club.


LA FRATTURA - "Dopo aver appreso in data odierna del nuovo organigramma del Club Italia, la Divisione calcio a cinque intende nuovamente evidenziare come nessuna scelta, sia di natura tecnica che organizzativa con riferimento alle nazionali, sia stata condivisa con la medesima la quale, pertanto, per ulteriore chiarimento si professa totalmente estranea ad ogni decisione assunta". Il comunicato della Divisione ufficializza di fatto la frattura del futsal con il Club Italia. A Piazzale Flaminio si può organizzare la stagione dei campionati nazionali maschili e femminili, si possono creare iniziative davvero interessanti, ma non si può avere voce in capitolo su tutto il futsal dal colore Azzurro. Questo, ormai un dato di fatto. Quale siano le cause, come sia potuto arrivare a ciò, le conoscono soltanto loro, gli interessati. E, alla fine, interessano relativamente. C'è uno strappo, bello grosso, ora ancora più evidente. Quando si vede uno strappo non si fa altro che ricucirlo, in fretta, prima che si allarghi ulteriormente senza occasione di ripararlo. Come? Noi non siamo nessuno e non ci permettiamo di dare consigli: ci sono delle persone preposte, chiamate a mettere una pezza allo Snatch, prima che diventi un brutto film, da non guardare.


Pietro Santercole




COPIA SNIPPET DI CODICE