skin adv

Italia ancora k.o. con l'Iran: Pomposelli non basta, è 2 a 1

 24/11/2017 Letto 708 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Redazione
Società:    ITALIA




Nel secondo e ultimo test amichevole in programma a Teheran, le Azzurre dell’Italfutsal cedono di misura per 2-1 all’Iran al termine di un confronto giocato su ritmi elevati e di ottimo livello tecnico, davanti ad un pubblico appassionato che al fischio finale ha tributato ad entrambe le compagini un lunghissimo applauso.

IL MATCH - Sulla scia della prestazione offerta ieri all’esordio, l’Italia ha disputato una gara coraggiosa, di carattere, prendendo in mano le redini della manovra e impegnando l’estremo difensore iraniano Tavaseli sin dalle battute iniziali con Pomposelli, Borges e D’Incecco. Al 9’ l’Iran sfiora il vantaggio con Zarei su azione di rimessa: la palla scavalca il portiere Di Biase ma De Angelis sventa la minaccia sulla linea. Poco dopo sono ancora le padrone di casa a rendersi pericolose ancora con Zarei, che lascia partire un preciso tiro angolato parato con sicurezza dal portiere azzurro, e Arghangi, il cui rasoterra termina di poco a lato.

Sul rovesciamento di fronte l’Italia passa in vantaggio con Pomposelli che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, raccoglie la sfera e lascia partire un preciso tiro dalla distanza (15’). Poco dopo è Exana a mancare il raddoppio dopo avere rubato un pallone sulla metà campo. L’Iran reagisce e Di Biase in due occasioni deve compiere altrettanti interventi decisivi sulle conclusioni dal limite di Khosvavi. Il pari avversario giunge in avvio di ripresa grazie ad un calcio d’angolo sfruttato da Karimi con un preciso tiro sotto l’incrocio dei pali (3’). La gara si incanala sul filo di un grande equilibrio sino al 13’ quando prima Coppari su azione di contropiede, e successivamente D’Incecco, sfiorano il raddoppio per le Azzurre.

Un minuto dopo è però l’Iran a portarsi in vantaggio sugli sviluppi di un’azione manovrata finalizzata da Khosvavi con un tiro imparabile (17’). Menichelli gioca allora la carta del portiere di movimento inserendo a 3’ dal termine D’Incecco che per ben due volte manca di un soffio il pareggio. Palpitante il minuto finale con occasioni da ambo le parti e il clamoroso palo colpito da Belli sull’azione di rimessa che chiude l’incontro.  

MENICHELLI - “E’ stata una partita tirata fino alla fine – commenta il Ct Roberto Menichelli – giocata su ritmi altissimi tipici delle gare internazionali. Oggi più di ieri abbiamo tenuto testa ad una squadra importante, esperta, forte, che per metà gara circa ha dovuto recuperare lo svantaggio. Faccio i complimenti alle nostre ragazze che hanno giocato con personalità, aggredendo le avversaria durante tutta la partita. Tutte le giocatrici a disposizione in questi due test sono scese in campo, comprese le più giovani ‘99 e ’97. Pur non riuscendo a vincere – aggiunge il tecnico azzurro - la nostra squadra ha tenuto il confronto con una compagine che al momento è più avanti di noi, questo infonde ottimismo per il futuro. Infine desidero ringraziare il pubblico presente che ci ha applaudito spesso durante la gara, e per l’ospitalità che ci è stata riservata dall’organizzazione”.

Ufficio Stampa FIGC




COPIA SNIPPET DI CODICE