skin adv

#Under19Futsal, strappo B&A Sport Orte. Anche il Dem in vetta. Kaos e Napoli da wow

 11/12/2017 Letto 937 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





La regular season del primo campionato #Under19Futsal regala ogni settimana degli spunti interessanti. C’è chi domina i rispettivi gironi, chi rallenta per la prima, chi perde la testa e chi va in fuga. Non ci si annoia mai.

 

 

CONFERME E RIBALTONI – Turno interlocutorio nel girone A: fra le prime sei perde solo il Rhibo: l’Asti continua ad essere signore e padrone del campionato, si aggiudica il derby e conquista il decimo successo in altrettanti incontri. L’Aosta batte l’Olympic e resta a -5. Nel girone B, la notizia è che il Bergamo La Torre – dopo dieci successi di fila – pareggia contro il San Carlo e permette al Cardano, ok contro il fanalino di coda Selecao Libertas, di accorciare a cinque lunghezze. Nel girone C, invece, non sbaglia la Fenice, corsara in terra friulana con il Maccan Prata con tanto di “clean sheet”: al secondo posto c’è il Futsal Giorgione, che s’impone nel match di cartello con il Futsal Villorba. Andamento lento nel girone DCarrè Chiuppano e Padova pareggiano, ma il Bubi anziché andare in vetta, viene sconfitto da un gagliardo Cornedo, ora quarto complice anche il kappaò della Luparense. Nel girone E non conosce sosta la corsa del Kaos: i ragazzi di Nunzio Checa mostrano i muscoli anche nel derby con l’Olimpia, trovando l’ottavo successo in altrettanti incontri; Imolese resta in scia grazie al blitz contro l’Oleodinamica Forlivese. Ribaltone nel girone Fdove succede di tutto: Il Rotino perde la testa con l’Elba e subisce il sorpasso del Futsal Siena, ora nuova capolista; occasione persa dalla Poggibonsese, fermata sul pari dalla Sangio. Le prime due non sbagliano nel girone GFutsal Cobàsull’ottovolante grazie al successo sul Pesaro, il Corinaldo tutto ok con l’Alma Juventus Fano. Grande equilibrio nel girone Hdove il Real Dem impone il primo stop al Pescara, agganciando la vetta della classifica, dove c’è anche il Cus Molise, fermato da un turno di riposo.

 

 

IN FUGA – Nel girone L, ci pensa la B&A Orte a districare l’intreccio dato dal confronto fra le prime quattro: i viterbesi sconfiggono la Virtus Aniene 3Z e producono il primo strappo alla regular season perché la Lazio cade in casa con l’Olimpus. Cioli Ariccia Valmontone sempre al comando del girone M, ma l’Axed Latina torna in campo e va a vincere sul campo della Mirafina, restando a un punto dalla capolista. Riecco il girone N dopo la sosta: di nuovo c’è che il Città di Sestu vince e allunga (a +5) sul San Paolo Cagliari, inchiodato sul pari nell’atteso derby con il Cagliari 2000. Nel girone P, il Lollo Caffè Napoli è da dieci in condotta: azzurrini da dieci in condotta con il a Fuorigrotta e ora con sei punti di vantaggio sugli Stregoni, battuti in casa dal Marigliano. Nel girone R il Real Rogit si issa al comando, per due motivi: batte l’Or.sa Aliano e approfitta del turno di di riposo del Bernalda. Nel girone S – con il Noicattaro ai box, il Cisternino va in testa da solo, anche se con il Polignano finisce pari e patta. Il Barletta si prende il settebello nel girone T, e la festa è doppia per i biancorossi, visto che il Bisceglie pareggia in casa contro il Giovinazzo. Le trasferta non sono un problema, infine per Maritime Augusta,  Mabbonath e Meta, vincenti e convincenti, sempre leader del girone V.