skin adv

Perla di Mongelli, Piscitelli usa il cucchiaio: il Giovinazzo chiude col sorriso

 28/04/2019 Letto 202 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    GIOVINAZZO





I tifosi avevano chiesto una vittoria e vittoria (la decima stagionale, nda) è stata. Il Giovinazzo C5 supera il Lausdomini col punteggio di 4-3 grazie ad una doppietta di Marolla ed ai gol di Mongelli e Piscitelli e si congeda dal pubblico giovinazzese con tre punti inutili dal punto di vista della classifica, ma importanti per chiudere il campionato di serie B col sorriso e ricominciare.
 
LA PARTITA Grandi ritmi anche se, per i padroni di casa privi di Rafinha, mancano le motivazioni: l'unica è quella di chiudere il girone F con più punti possibile. Si parte con un Mongelli a dir poco frizzante ed in grande spolvero: azione ubriacante, doppio dribbling e sfera sotto l’incrocio dei pali per l’1-0 dei biancoverdi. Il Lausdomini si butta in avanti, ma Di Capua è insuperabile e s’oppone ai tentativi di Rodrigo Rocha e Volonnino. Il Giovinazzo C5 è più in palla del Lausdomini e il raddoppio arriva dai piedi di Marolla (2-0), ma gli ospiti riescono a riequilibrare la gara proprio sui titoli di coda della prima frazione di gioco, dapprima con Rodrigo Rocha (2-1), poi con Maggio (2-2). Al riposo, dunque, è pari e patta. La ripresa si apre con un gol da cinema. L’autore è Piscitelli che dopo un doppio dribbling (come uno slalom sulla neve, impressionante) da fuori area decide di provare il cucchiaio: con la palla colpita sotto supera tutti e mette in fondo al sacco il pesantissimo 3-2. Tutto il PalaPansini in piedi per lui. A ruota, l’azione del 4-2, di Marolla, autore di una doppietta e che chiude il campionato con ben 14 reti all’attivo. La partita finisce qui. Un po' di nervosismo di troppo in campo: Lausdomini in avanti a testa bassa, il Giovinazzo C5 attendista si prende l'applauso dei suoi tifosi. Ma c'è ancora tempo per i miracoli del reattivo Di Ciaula, in campo nella ripresa, su Volonnino e Gonzalez Campana. Gli ospiti, col cronometro che avanza inesorabile, si riversano in avanti con la forza della disperazione e con Rocha Bertoni nelle vesti di quinto di movimento, ma sulla loro strada trovano un Di Ciaula in formato super, costretto però ad alzare bandiera bianca sul diagonale di Volonnino (4-3). Il portiere biancoverde si esalta su Rocha Bertoni e Volonnino e nel finale salva su Zamboni.
 
L'ANALISI Finisce 4-3: il Lausdomini voleva almeno un pareggio, ma ha patito la maggiore aggressività dei padroni di casa. L’ultimo giorno di scuola del Giovinazzo C5 del tecnico Francesco Masi è pur sempre una festa. Gli studenti si garantiscono il sesto posto e chiudono a -3 dalla post season, a cui accedono Real San Giuseppe, Aquile Molfetta, Manfredonia C5 e Lausdomini. L’obiettivo dei play-off, però, è solo rimandato alla prossima stagione sportiva.  
 
G.S. Giovinazzo C5-Lausdomini 4-3
A.S.D. G.S. Giovinazzo Calcio a 5: Di Capua, Guandeline, Marolla, Roselli, Morgade, Piscitelli, Depalma, Josè David, Pastoressa, Mongelli, Basile, Di Ciaula. Allenatore: Masi.
A.S.D. Lausdomini: Ranieri, Rodrigo Rocha, Zamboni, Mautone, Imparato, Gonzalez Campana, Volonnino, Pipolo, Avolio, Teruya Massayoshi, Maggio, Tomasone. Allenatore: Oranges.
Arbitri: Stefano Massacesi (L’Aquila) e Paolo Milardi (Pescara).  
Reti: 6’ pt Mongelli, 12’ pt Marolla, 17’ pt Rodrigo Rocha, 19’ pt Maggio, 5’ st Piscitelli, 10’ st Marolla, 17’ st Volonnino. 
Ammonizioni: Nessuno. 
Espulsioni: Nessuno.  
Note: Spettatori 200 circa. 
 
Nicola Miccione
Ufficio Stampa G.S. Giovinazzo Calcio a 5




Pubblicità