skin adv

Controtendenza Real Rieti. Duda, il Wenger del futsal. "In Italia con le mie idee"

 24/06/2019 Letto 298 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    REAL RIETI





In una Serie A colpita dal "ratto" di top player proveniente da club di seconda e terza fascia spagnoli, il Real Rieti fa muro e va in controtendenza. L'ufficialità di Fortino, gli obiettivi sensibili Marinovic e Ramon. E la certezza di un allenatore che, sbarcato in Spagna nel 2001 a soli 32 anni è andato via a quasi 49, rappresenta il fiore all'occhiello del cambiamento sabino e dà lustro a un intero movimento
 
RILEVANZA INTERNAZIONALE L'arrivo del Wenger del futsal a Rieti ha avuto una rilevanza internazionale. "Io sono molto felice di essere l’allenatore del Real Rieti e di far parte di questo ambizioso progetto - spiega il tecnico verdeoro di Florianopolis, in un'intervista ufficiale - la Serie A un campionato che non conosco molto, perché non ho mai lavorato qui, ma l’estate è lunga e d avrò tempo e modo di consoscere meglio tutto". Duda si è messo subito al lavoro. "La società mi sta già aiutando molto - continua - condividendo informazioni importanti, oltre a credere nelle mie idee. Stiamo formando una buona squadra e c’è una grande intesa con il presidente, il che mi rende più eccitato e desideroso di iniziare. Spero di restituire questa fiducia e contribuire a rendere Real Rieti un po’ più grande alla fine della prossima stagione”. 17 anni da allenatore de ElPozo, uno in Kuwait. Ora tocca alla Serie A godersi un tecnico dal pregiato pedigree.
 
Pietro Santercole



COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità