skin adv

Cybertel Aniene, Vinci con quel Leone: "Chiudo gli occhi e mi vedo in A nel 20-21"

 09/07/2019 Letto 470 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Redazione
Società:    CYBERTEL ANIENE





E' stato il braccio armato di un Cybertel Aniene C5 che ha messo a ferro e fuoco il futsalmercato, con dei colpi battuti e sparati prima ancora di diventare degli autentici fuochi d'artifici. Alessio Vinci protagonista assoluto di un'estate calda, caldissima, in terra capitolina. Il responsabile dell'Area Sport ha chiuso tutti gli acquisti, e se li gode, prima di vederli dare spettacolo in campo. "Sono contento del mio nuovo ruolo, anche se costruire le squadre mi ha sempre affascinato". Quella appena chiusa è Illegale, con un tridente Sanna-Jorginho-Zanchetta, in primis, da sogno.
 
OBIETTIVO DICHIARATO "Inutile nasconderci dietro un dito - ci dice - abbiamo fatto un grande lavoro a livello societario e organizzativo, con una filosofia diversa rispetto alle stagioni passate, siamo partiti dallo staff tecnico: Mannino, Scacchi, Ceteroni e Alessio Medici gente di primissimo livello". Poi l'assalto al futsalmercato: da Timm a Schininà, passando per quel tridente offensivo da sogno e per Manuel Del Ferraro, pupillo proprio di Mannino. Vinci cala l'asso pigliatutto: "Insieme allo staff abbiamo tirato giù i nomi che facevano al caso nostro: giocatori, ma prima di tutto degli uomini, di questi avevamo bisogno. Abbiamo fatto smettere perfino Milani - sorride - pur di averlo con noi come direttore sportivo". Alle porte della Serie A, il nastro va riavvolto prima di scrive un gran finale della scalata alle vette del futsal. "Se chiudo gli occhi e parto dalla serie D vedo tutti i sacrifici fatti, vedo sempre quel leone che è rimasto dentro il logo. Ringrazio mia madre, mio fratello e mio padre che non c'è più: chissà che penserebbe adesso. L'anno prossimo mi auguro di stare in A, già ci volevo stare già quest'anno. Critiche sull'Aniene? Ci metto questa faccia dal 2013, non ho problemi a guardare tutti quelli che incontro, come si suol dire: parlatene bene, parlatene male, basta che ne parlate". In questa sessione di futsalmercato, d'altronde, la Cybertel Aniene C5 ha già fatto parlare di sé.
 
Redazione C5Live




Pubblicità