skin adv

Julio Fernandez a lnfs.es: “Solo il futsal spagnolo può far crescere questo sport”

 22/01/2014 Letto 940 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Matteo Santi
Società:    VARIE





Il tecnico, campione d'Italia in carica, ha lasciato la Marca e l'Italia per fare ritorno nella sua Spagna. Attualmente senza panchina, Julio Fernandez si racconta per il sito della federazione spagnola lnfs.es.

"La mia carriera è sempre stata quello di girare da una parte all'altra, viaggiando molto – racconta Fernandez -. Ho giocato nel Chaston, nell'Astorga e nella squadra del Maspalomas. Sempre da una parte all'altra, fino a che, dopo la formazione in Spagna, ho cominciato ad allenare, ripartendo dal basso in Italia”. Carrè Chiuppano, Arzignano Grifo e poi la Luparense. Una carriera in costante ascesa. La vittoria dello scudetto con i Lupi, il passaggio alla Marca e il nuovo trionfo, fino al brutto epilogo di inizio anno: “E' stato un anno difficile – dice Fernandez – le cose fuori dal Futbol Sala spagnolo non sono come la gente crede che siano. Sei o sette giocatori della Marca se ne erano andati e alla fine il club ha optato per terminare la stagione con la sola U21 risolvendo così dei problemi economici. Fabian è andato al Pescara, Leitao all'Acqua&Sapone, ho dovuto trovare squadra ad alcuni giocatori. Mi è dispiaciuta davvero la decisione della Marca, perché è il fiore all'occhiello del futsal italiano. Avevamo preso una certa velocità di crociera e abbiamo dovuto frenare all'improvviso”.

Che futuro nella carriera di Fernandez? Il tecnico assicura che “la LNFS è il miglio campionato del mondo ed altre leghe sono in crescita. Manca poco perché l'Inghilterra abbia una Lega molto forte e squadre in Francia, come il PSG, stanno studiando la possibilità di creare una squadra di futsal. In tutto questo, il futbol sala spagnolo è l'unica potenza che può far crescere questo sport in Europa”.

Matteo Santi