skin adv

Matteo Zani come Gigi Datome: a Detroit per giocare negli Stati Uniti, ma a Indoor Soccer

 19/09/2014 Letto 1723 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Matteo Santi
Società:    VARIE





Le vie del mercato, si sa, sono infinite, ma questa volta Andrea Candeloro ha sorpreso davvero tutti quanti. Cambio di sport, cambio di paese e avventura tutta nuova per un portiere che abbiamo apprezzato e conosciuto negli ultimi 15 anni sui campi del Lazio e d'Italia. Stiamo parlando di Matteo Zani che, tramite la CA Futsal Agency, società di Candeloro, ha coronato il sogno di volare negli Stati Uniti.


COME DATOME - La nuova avventura del portiere di Ostia parte da Detroit. Il sogno, magari, è quello di ripercorrere le gesta di Gigi Datome, partito da Roma alla volta dell'NBA, per atterrare proprio a Detroit, sponda Pistons. Zani, fra le altre cose, è un grande appassionato del basket oltreoceano e chissà che un incontro con il capitano della nazionale azzurra di pallacanestro non sia così impossibile.

INDOOR SOCCER - Il portiere ex Futsal Ostia affronterà uno stage di tre giorni. Arrivato ieri, proverà sino al 21 con la maglia dei Detroit Waza Flo, due volte vincitori della Major Arena Soccer League, il campionato di indoor soccer più famoso del mondo. Cosa ha di simile con il futsal? È giocato all'interno. Il campo ha le dimensioni di una pista da hockey su ghiaccio; il pallone ha un rimbalzo del tutto particolare; le porte sono più alte, ma strette; si gioca 6 contro 6; ci sono le sponde. È uno vero spettacolo in stile americano e il seguito, pensate, è più alto del calcio (da loro è il soccer).

CANDELORO - Sulle sponde del lago Michigan, i Detroit Waza sono inseriti nella Eastern Division assieme a squadre di Baltimora e New York. “E' un top club – commenta Candeloro – e siamo orgogliosi di aver creato questo contatto. Grazie alla CA Futsal Agency abbiamo referenti in tutto il mondo e solamente noi potevamo mettere in piedi un'operazione del genere. Siamo in contatto con i vertici federali americani per portare questo sport anche qui in Italia. Matteo è già lì da ieri e se tutto andrà bene partirò anche io per chiudere il contratto. Questo è il segnale di come la nostra agenzia sia in espansione. Dopo aver aperto il mercato a Malta e in Svizzera, ora l'America. Il prossimo passo sono Cina e Giappone”.


Matteo Santi




COPIA SNIPPET DI CODICE