skin adv

Pomezia, il ricorso col sorriso. Aiello: “Con l'Italpol c'è stima, sono un modello per questo sport”

 04/10/2017 Letto 660 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Marco Panunzi
Società:    FORTITUDO FUTSAL POMEZIA





Una sconfitta porta qualche nuvola, ma a Pomezia non piove. Pierpaolo Aiello analizza la partita di sabato contro l'Italpol e spiega la dinamica del ricorso fatto per la presenza di Ippoliti nel rettangolo di gioco. Ma è sereno: “Noi siamo stati bravi e con l'Italpol nessuna polemica”.

PALAGEMS – Questo il palcoscenico dell'ultima partita giocata dai pometini. Capitan Zullo e compagni si sono arresi alle magie di Ippoliti e al miglior approccio alla gara degli uomini di Biolcati. “Abbiamo sbagliato l'ingresso in gara, subito sotto dopo 29 secondi e primo tempo completamente regalato agli avversari. Nella ripresa siamo saliti, credo, soprattutto per freschezza atletica e giovinezza, visto che i loro giocatori sono più in là con gli anni rispetto a molti dei nostri. Noi anche molto sfortunati, per aver colpito tre pali con Zullo, Cavalieri e Viglietta” questa l'analisi di Aiello sulla partita di sabato, il quale comunque rimane soddisfatto della prova dei suoi.

RICORSO – Il club pometino ha presentato ricorso, poiché Ippoliti, con a carico una squalifica dalla passata stagione, secondo la Fortitudo non avrebbe potuto giocare. “La sera, quando siamo stati informati della cosa, ho avvisato subito l'Italpol, nelle persone di Chiauzzi e Acquaviva, che stavamo considerando l'idea di fare ricorso. Tengo a sottolineare che abbiamo buonissimi rapporti con la società Italpol” le spiegazioni del d.g. Della società pometina. “Nel dubbio dei regolamenti tra nazionale e regionale abbiamo ovviato per il ricorso e per far decidere il giudice sportivo. Per me, e ci tengo a ribadirlo. l'Italpol è una società modello, un club che può fare solo del bene a questo sport. Non ci sono assolutamente polemiche nei loro confronti, di nessun tipo”.

Marco Panunzi




COPIA SNIPPET DI CODICE