skin adv

#SerieA2Futsal, Arzignano-Chiuppano: derby e Social Match. Bisceglie-Meta: wow!

 06/10/2017 Letto 271 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





Ventuno squadre, esponenti di ben dieci regioni. Due gironi e un sogno chiamato la Serie A. Al via anche la seconda categoria del futsal nostrano, che permetterà a due società di compiere direttamente il grande balzo nel gotha del calcio a 5 del Belpaese, e a un altrettanto dinamico duo di salire di categoria attraverso i playoff. Sulla carta il girone A appare davvero equilibrato e impronosticabile; nel girone B, invece, c’è solo una favorita d’obbligo. Che ha ancora un po’ di tempo prima di dimostrare in campo di essere di un’altra categoria.


GIRONE A – Il Civitella è una matricola di nome, non di fatto, visto che si presenta in A2 con giocatori esperti come l’ex Acqua&Sapone Coco Schmidt, la “Tassa” Borsato e l’ex Imola Jelavic su tutti. Ma gli abruzzesi devono partire a razzo, vista la penalizzazione di quattro punti da scontare nella stagione 2017-2018: il calendario non aiuta i ragazzi di Palusci, attesi subito dallo scoglio Città di Sestu, allenato da Mario Mura. Nella prima giornata del Girone A subito un derby berico che promette spettacolo, quello fra l’Arzignano della “Pulga” Ranieri che si rimette le scarpette per affrontare proprio una sua ex squadra, il Carré Chiuppano allenata dall’ex Luparense Valter Ferraro: al PalaTezze c’è l’ormai famoso Social Match, che ha “spaccato” nelle prime sue partite di Serie A, trasmesse sulla pagina facebook della Divisione Calcio a 5. Il Prato di Suso Rey ha in Thiago Perez un “portierone” e ha completato lo “colonna verticale” attingendo dalla Liga spagnola e prendendo un certo Juanillo, bomber del Gran Canaria: anche il Bubi, eprò, ha un goleador niente male, Vacca Beregula, uno degli alfieri della salvezza meranese al debutto in A2. La B&A Sport Orte dei tanti giovani con la chioccia Batata Alves saggia la competitività del Futsal Ossi di Loriga, “deb” di A2, come il Leonardo. Che riceve l’Atlante Grosseto, alla sua seconda stagione (per la prima volta) nel girone A di A2. Il campionato del rinnovato Olimpus, passato da Ranieri al vice Caropreso comincia sabato 14 ottobre.

 

GIRONE B – Solo quattro partite nella prima giornata del Girone B, dopo l’ufficializzazione della rinuncia da parte dell’Isernia: per tutto il campionato, dunque, ci sarà un doppio turno di riposo. La corazzata Maritime Augusta comincia dal secondo turno, ma non ci si annoierà di certo: l’esordio del raggruppamento del Centro-Sud impreziosito da un big match che potrebbe già indicare l’antagonista dei megaresi di Miki. Al PalaDolmen, infatti, c’è un imperdibile Bisceglie-Meta, il trionfo del “made in Italy” grazie a due tecnici come l’esperto Capurso e l’emergente Samperi: una partitona visibile a tutti, grazie alla diretta streaming. Non solo Bisceglie-Meta, comunque. A Ostia c’è il ritorno dello Special Two Matranga, che ha già vinto il girone B: Lido atteso da un confronto molto impegnativo, contro quell’Odissea 2000 candidata ai playoff. Già, i playoff, una parola chiave per il Barletta di Dazzaro, impegnato nel derby contro il Sammichele, passato in estate nella mani di Domenico Lodispoto, dopo un lustro con Cataldo Guarino. Dulcis in fundo Salinis-Virtus Noicattaro: Ferrazzano, alla sua prima sulla panchina rosanero sfida l’esperto Chiaffarato.


Ufficio stampa Divisione




COPIA SNIPPET DI CODICE