skin adv

Tombesi, Jordi Hernandez evita la trappola: "Ortona, una fortezza inespugnabile"

 06/10/2017 Letto 209 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    TOMBESI ORTONA





Dopo il positivo debutto di sabato scorso in Coppa Italia contro la Real Dem, la Tombesi è pronta anche alla prima gara di campionato. L’avversario di turno, l’ostico CLN Cus Molise, costituirà certamente un ostacolo duro da superare, ma i giocatori di mister Morena sono pronti a far parlare il campo e a mostrare la loro voglia e il loro valore. Tra i tanti volti nuovi, uno dei più attesi è certamente Jordi Hernández Vidal, assente per squalifica nella gara di coppa. Negli ultimi giorni, il laterale spagnolo si è allenato con costanza e applicazione, pur non vivendo un momento sereno per le notizie che arrivavano dal suo paese:



ALLA STREGUA DI UNA FINALE - “Da spagnolo quale sono, mi dispiace molto per quello che sta succedendo in Catalogna e per l’intenzione di alcuni di dividere una nazione. Il referendum dello scorso weekend era certamente illegale, comunque mi auguro che si risolva tutto per il meglio. Tornando al calcio a 5, sabato scorso ho visto i miei compagni giocare dalla tribuna e mi hanno fatto un’ottima impressione. La prima partita non è mai facile, c’è sempre un po’ di nervosismo e tanta voglia di fare bene dopo una lunga fase di preparazione, ma la squadra ha giocato molto bene, specie nel primo tempo, quando abbiamo cercato sempre di fare la partita tenendo un ritmo di gioco piuttosto alto. Poi nel secondo tempo c’è stato un calo, ma è normale a questo punto della stagione. Io personalmente non vedo l’ora di scendere in campo domani e di aiutare la squadra. Qui a Ortona mi trovo molto bene e uno dei miei obiettivi è di ripagare con il gioco la fiducia che la società ha avuto in me. Per quanto riguarda la partita di domani, prevedo una gara dura, come d’altra parte lo saranno tutte quelle del nostro girone. Mi aspetto un avversario tosto, ben organizzato in difesa, ma noi dovremo affrontare l’impegno come fosse una finale, cercando assolutamente di vincere. Il palazzetto di Ortona dovrà essere quest’anno una fortezza inespugnabile”.



GIUSEPPE MROZEK
UFFICIO STAMPA TOMBESI ORTONA CALCIO A 5




COPIA SNIPPET DI CODICE