skin adv

Bacaro e il trio delle meraviglie: blitz Cioli. Ma Marchetti va ko: "E' tosto, si rimetterà"

 08/10/2017 Letto 512 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CIOLI ARICCIA VALMONTONE





"Vittoria per il capitano". A lui, a Luca Marchetti, uscito per infortunio a metà della ripresa, la Società, lo staff e i dirigenti dedicano questa partita, questa vittoria. A Luca Marchetti un in bocca al lupo per un pronto ritorno campo, con i ringraziamenti al Presidente del Ferentino che si è reso da subito disponibile nei confronti del ragazzo che ha riportato una frattura scomposta del braccio sinistro.

LA GARA - Uno, due, tre... via! Buona la prima per la Cioli Ariccia Valmontone. La formazione di mister Rosinha espugna Ferentino con un secco 0-3. A segno il trio delle meraviglie Bacaro-Velazquez-Osni Garcia. A raccontare il debutto in campionato della formazione amaranto-celeste è Franco Casilli, Presidente della società: "Nel primo tempo siamo entrati in campo un po' contratti e abbiamo cercato di capire l'avversario. Siamo usciti subito allo scoperto creando molte occasioni, bravo il loro portiere che ha parato di tutto, opponendosi ad un tiro libero di Bacaro più tre conclusioni, due di Osni Garcia e una di Velazquez. Abbiamo sprecato tante occasioni da goal". Il rammarico per il mancato vantaggio è stato spazzato via nella ripresa: "Nel secondo tempo siamo entrati in campo bene, sempre all'attacco. E' arrivato lo 0-1 di Bacaro e, poco dopo, il raddoppio di Velazquez con un grande tiro dalla destra. Abbiamo continuato a giocare e, quando hanno schierato il portiere di movimento, noi siamo stati bravi a difendere; dopo traversa la traversa centrata da Osni Garcia, alla prima azione utile, Bacaro ha scaricato sempre su Garcia che, all'altezza del tiro libero, ha calciato la palla sotto l'incrocio per il definitivo 0-3". Buona la risposta sia della squadra che dei giovani, Peroni su tutti, che, come precisato da Casilli, "ha dimostrato di poter essere molto utile". Poi sull'infortunio di Marchetti, causato da un terreno di gioco giudicato dalla dirigenza del club amaranto-celeste "troppo duro e non idoneo al gioco", il Presidente aggiunge: "Mancherà tantissimo... Stava andando veramente bene, era in una condizione favolosa. E' il capitano della squadra, mancherà anche per questo; ma Luca è tosto e vedrete che recupererà velocemente".

PROSSIMO TURNO - Aspettando il Colleferro di Paolo Forte in casa, al PalaKilgour, la Cioli Ariccia Valmontone si concentrerà su alcuni aspetti sui quali, come sottolineato da Casilli, c'è bisogno di maggiore attenzione: "Un po' di lucidità ad inizio gara e sotto porta. Di azioni ne creiamo tante ma concretizziamo poco. Possiamo tranquillamente mettere un po' più di testa quando entriamo in campo nel primo tempo e cercare di concretizzare tutte le occasioni da rete che creiamo. Le partite le possiamo chiudere anche nel primo tempo". Poi, una chicca del Presidente, che invita tifosi e tesserati della Cioli ad affollare il PalaKilgour settimana prossima: "Ci sarà una sorpresa per tutti coloro che verranno a vedere la partita. Spettacolo garantito al palazzetto di Ariccia!"

Ufficio Stampa
OTTAVIANICOMUNICAZIONE




COPIA SNIPPET DI CODICE