skin adv

Pietrantoni trascina il Ceccano, tre punti sudati all'esordio: Legio Sora k.o. 4-3

 10/10/2017 Letto 248 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FUTSAL CECCANO





Esordio stagionale sofferto ma vincente in una gara rocambolesca ed in bilico fino alla fine con la Legio Sora. È stata una gara entusiasmante su cui il carattere e la caparbietà acquisiti in questi anni hanno evidentemente fatto la differenza contro un collettivo giovane e ben messo in campo. "Era importante iniziare il campionato con il piede giusto – dichiara il vice presidente Enrico Martella – oltretutto vincere così in rimonta e sapere che la nostra è una squadra imprevedibile dall’inizio alla fine di ogni partita". Un test importante per i fabraterni, impegnati a preparare il secondo appuntamento della stagione, contro un Lepanto che fa già parlare di se e che vorrà sicuramente riscattare la sconfitta di sabato scorso contro l’Eur Massimo.

PRIMO TEMPO - Fase di studio iniziale per entrambe le formazioni; Ceccano più propositivo da una parte, bianconeri pronti a chiudere rapidamente gli spazi, alle iniziative dei ragazzi di mister Compagnone. Era Pietrantoni che ci provava nei primi minuti con sterili inserimenti peraltro neutralizzati dalla retroguardia sorana. La prima vera occasione per il Ceccano arrivava tra i piedi di Padovani dopo appena 10 minuti, il centrale provava a piazzare ma la sfera usciva di poco a lato. I legionari prendevano possesso del campo e grazie ad un’incertezza della retroguardia rossoblu si portavano in vantaggio con il giovane Tedeschi; Compagnone correva ai ripari e provava qualche soluzione con gli elementi in panchina a sua disposizione ma la musica non cambiava e i padroni di casa forti del vantaggio, chiudevano con efficacia gli spazi a disposizione e si portavano pericolosamente in avanti solo su azione di ripartenza. Proprio da una di queste, il piccolo Tedeschi con una veloce incursione da sinistra lasciava partire un diagonale vincente su cui Nardoni non interveniva correttamente. 

SECONDO TEMPO - Il Ceccano rientrava in campo ancora frastornato e incapace di reagire alla bella trama di gioco dei ragazzi di mister Viselli, rapidi peraltro a portare puntualmente la pressione su ogni iniziativa dei rossoblu; era infatti da una palla intercettata di Castaldi e chiusa sul secondo palo alla sinistra del portiere Nardoni a portare il Legio alla terza realizzazione. Partita chiusa? Neanche per scherzo! Compagnone giocava la carta Pirri e il giovane laterale adattato a pivot, ripagava la fiducia dell’allenatore con pericolose iniziative su cui la retroguardia bianconera era costretta a commettere più di un fallo. Era tuttavia da un rilancio del portiere Nardoni che i rossoblu iniziavano ad accorciare, la sfera appena sfiorata da Pietrantoni metteva fuori causa Marziantonio e si insaccava; neanche un minuto più tardi e un diagonale dalla sinistra del giovane Pirri portava a due le marcature per i suoi. I rossoblu prendevano campo esponendosi ai veloci contropiedi avversari ma la musica non cambiava; era ancora Pirri a subire l’ennesimo fallo da cui scaturiva il primo tiro libero, Del Sette calciava direttamente tra le braccia del portiere e vanificava il possibile pareggio. Con convinzione gli ospiti continuavano a crederci e ancora lo stesso Pirri subiva l’ennesimo fallo in azione solitaria, il signor Sessa di Ciampino fischiava un nuovo tiro libero; questa volta era Carlini a piazzare alla destra di Marziantonio. I sorani frastornati e stanchi provavano lo stesso a reagire e a trovare lo spazio per due conclusioni, su una delle quali Nardoni si superava. Un minuto più tardi e una ripartenza veloce di Cicciarelli liberava al tiro Pietrantoni, il laterale non lasciava spazio ai difensori ed insaccava di prepotenza per il definitivo vantaggio. Nonostante il forcing dei minuti successivi, il sodalizio caro al presidente Gismondi non riusciva a trovare il pareggio fino al triplice fischio finale. Gara corretta e ben giocata da entrambe le formazioni e se da una parte si è vista la voglia dei bianconeri di non sfigurare all’esordio in C2 tra le mura amiche, dall’altra i rossoblu con esperienza e cinismo hanno approfittato delle poche occasioni per ribaltare il risultato e portare a casa i primi tre punti.

COMPAGNONI - "Mi complimento con tutto il gruppo per quanto espresso durante tutta la gara! Ci siamo complicati la vita, facilitando le reti avversarie, un po’ per merito loro, un po’ per disattenzioni che normalmente non ci appartengono. Sono lo stesso orgoglioso per la costanza che i ragazzi hanno messo nel cercare il massimo risultato su un campo difficile come quello della Legio. Il nostro è un gruppo che lavora settimana per settimana alla conquista di una stagione che possa regalarci altre soddisfazioni. Testa al Lepanto, team che cerca il riscatto e i primi tre punti dopo la sconfitta della prima giornata. Un ringraziamento ai tifosi che hanno voluto seguire e sostenere il gruppo all’esordio in questo campionato". 


ASD Legio Sora C5 - ASD FUTSAL CECCANO   3 - 4

ASD Legio Sora: Marziantonio, Di Manna, Viselli, Colella, Pillitteri, Tuzi, Cancelli, Castaldi, Meglio, Polsinelli, Tedeschi, Valeri. All. Viselli

ASD CECCANO FUTSAL: Ciotoli, Padovani, Ferri, Del Sette, Bignani, Carlini, Cicciarelli C. (cap.), Pietrantoni, Pirri, Nardoni. All. Compagnone

Marcatori: al 13' e al 29’ del 1t Tedeschi (LS), al 5’ del 2t Castaldi (LS), al 12' del 2t Pietrantoni (FC), al 13' del 2t Pirri (FC), al 24' del 2t Carlini (FC), al 29’ del 2t Pietrantoni (FC)

Arbitro: Pietro Sessa (Ciampino)


Ufficio Stampa ASD Ceccano Futsal




COPIA SNIPPET DI CODICE