skin adv

Petruzzi resta sul pezzo: "Mirafin, adesso nessuna distrazione"

 10/10/2017 Letto 183 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    MIRAFIN





Esordio fuori casa su un campo difficile dove lo scorso anno si erano maturate due sconfitte. Quest’anno, buona la prima, un due a zero che lascia poco spazio a recriminazioni. "Quando costruisci una squadra - dice il dg Paolo Petruzzi - analizzi l’ultima stagione e cerchi di migliorare i punti di debolezza. Per la Mirafin la casella reti subite evidenziava circa cento e non lasciava ombra di dubbio su dove si dovesse lavorare, prendere zero reti da una squadra come il Torrino è senz’altro un piccolo grande successo". Qualcuno ha visto una squadra un po’ troppo rinunciataria: "Conoscevamo il Torrino, conoscevamo la nostra condizione atletica, conoscevamo la misura del livello tattico raggiunto, sulla base di questi parametri Mister Salustri ha giocato la partita perfetta come si evince dal risultato che, in realtà, difficilmente è bugiardo.


Quindi dobbiamo aspettarci una Mirafin molto più attenta dello scorso anno?
"La prima partita è sempre sui generis, c’è l’incognita su quanto riuscirai a tradurre in campo dei dettami del mister, di come risponderanno le gambe, soprattutto di come risponderà la testa. Ma durante l’anno, vedremo una Mirafin che cercherà di approcciare le gare ottimizzando le qualità specifiche dei giocatori. La scorsa stagione avevamo una rosa carente di giocatori con caratteristiche difensive per cui il mister cercava di vincere facendo una rete in più dell’avversario. Quest’anno avremo la possibilità di gestire le due fasi con più equilibrio, difesa ed attacco saranno praticate entrambe con la giusta attenzione come è indispensabile per qualsiasi squadra che abbia delle ambizioni".


Sabato arriva il Cagliari 2000...
"E’ una squadra che si è portata avanti 2-0 con la Virtus Aniene, un segnale chiaro che ci obbliga al massimo rispetto per questo avversario. Sappiamo che abbiamo un girone difficile, dove un momento di distrazione ti può catapultare in situazioni difficili da recuperare, dovremo mantenere la stessa concentrazione che siamo riusciti ad avere nella gara di sabato scorso".


Che partita ti aspetti:
"Abbiamo nelle gambe una preparazione intensa, in questa fase ancora non siamo brillanti, alcuni giocatori devono migliorare in velocità, tempi di reazione e capacità di recupero. Ma sono confidente che vedremo una squadra un po’ più avanti rispetto alla partita con il Torrino. Mi aspetto una maggiore tranquillità che ci consentirà di mettere in atto le giocate che prepariamo durante la settimana. E’ comunque possibile che ci troveremo di fronte ancora una volta ad una partita di scacchi, se così fosse il Mister Salustri sarà un valore aggiunto determinante.


Giocare in casa vi darà maggiore fiducia
"Certo, abbiamo dei tifosi che ci seguono ovunque, non ci fanno mai mancare il loro supporto, anzi colgo l’occasione per ringraziare tutti, innanzitutto l’immancabile Otello che già ha prenotato i biglietti per Cagliari. Un tifo sano, sempre a supporto della nostra squadra e mai contro l’avversario, un tifo che non ci è mai costato un euro di multa. Per cui, come al solito, sabato tutti al Palapestalozzi ore 15, vi anticipo una piccola sorpresa all’entrata in campo che meriterà tanti applausi. Sabato ore 15, vi aspetto".


Pietro Scannella – Mirafin Uff. Marketing & Comunicazione




COPIA SNIPPET DI CODICE