skin adv

Regalbuto, non è tutto da buttare. Falsa partenza, serve un po' più di cattiveria

 11/10/2017 Letto 336 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    LUBRISOL FUTSAL REGALBUTO





Sabato 7 ottobre è finalmente iniziato il campionato di Serie B. I biancoazzurri si sono trovati davanti una formazione di caratura come il Signor Prestito CMB. La Lubrisol non ha aperto, però, le danze della stagione nel migliore dei modi: al Palasport “Giovanni Paolo II” di fronte al pubblico accorso come sempre numeroso e caloroso, arriva la prima sconfitta per 3-4. Non inganni il risultato perché i ragazzi di mister Ceppi hanno sì pagato a caro prezzo alcuni errori commessi, ma non sono mai stati in balia dell’avversario. La squadra ha, infatti, cercato di imporre il suo gioco sin da subito e non si è mai scoraggiata.


LA PARTITA - Primo tempo diviso in due quello dell’avvio di stagione: situazione di sostanziale equilibrio che cambia, non appena viene oltrepassato il decimo minuto con un gol di Giovanni Martines che porta la squadra regalbutese in vantaggio su cross di Nimo Cobo. Proprio quest’ultimo sigla poco dopo il raddoppio della brigata. Gli ospiti provano a reagire in tutti i modi e finalmente trovano il gol. Il palazzetto si scalda e spinge i padroni di casa, ma Berti rovina la festa segnando la rete del 2-2;  sul pareggio si chiude così la prima frazione di gioco. Gli atleti del presidente Vito Contino tornano in campo propositivi e provano a spingere da subito ottenendo il controllo del campo e creando azioni pericolose. È nuovamente Aaron Nimo Cobo a riaprire le marcature del secondo tempo e con la sua doppietta porta la Lubrisol in vantaggio. La squadra di Bommino non è però doma e replica poco dopo trovando nuovamente il pari. Il tecnico Ceppi decide di affidarsi al portiere di movimento non ottenendo i risultati sperati, anzi a pochi minuti dal fischio della sirena subisce il quarto gol. I padroni di casa provano in tutti i modi a riacciuffare il risultato ma non riescono ad evitare la sconfitta.


L'ANALISI - La squadra meritava senza ombra di dubbio di più: per ben due volte la formazione di casa è passata in vantaggio, ma è stata agguantata e superata nel finale. È stata una gara molto combattuta ed a tratti sfortunata per la Futsal Regalbuto conclusasi con la vittoria del CMB e con la formazione regalbutese che ripartendo da quanto fatto di buono riordinerà subito le idee per tentare di conquistare la prima vittoria stagionale nel prossimo turno contro il Cataforio. Sarà necessario acquisire un po’ di cattiveria in più per affrontare nel migliore dei modi questo campionato che offre insidie maggiori.


Ufficio stampa Luparense




COPIA SNIPPET DI CODICE