skin adv

La Vigor si spegne a Carbognano, Angeletti: "Pagato caro ogni errore"

 15/10/2017 Letto 276 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VIGOR CISTERNA





Il tecnico Luca Angeletti lo aveva detto alla vigilia: “Dobbiamo ancora capire chi siamo e non sono due risultati positivi a segnare il nostro valore”. Un monito per tenere alta la concentrazione, soprattutto in partite apparentemente con meno appeal rispetto a scontri con realtà di vertice. Nonostante tutte le scusanti del caso, dalla lunga trasferta ad un campo sintetico in condizioni da rivedere, è ingiustificabile tornare a casa con 7 reti incassate, lo stesso numero subito in totale nelle precedenti tre gare. Un black out improvviso e inaspettato nella forma, che tuttavia costringerà i pontini a rimettersi a lavoro con una mentalità diversa.

IL MATCH - Il primo strappo del match avviene nei primi 5’, prima il rigore e l’espulsione di Ciarla, poi il raddoppio subito al termine di una serie di svarioni difensivi. Con colpevole ritardo la Vigor comincia a giocare ma la giornata appare maledetta: Ponso fallisce il rigore che avrebbe riaperto il match e Petrone spara sul portiere dopo aver recuperato il pallone in zona offensiva. Neanche a dirlo, c’è tempo soltanto per segnalare la terza marcatura dei locali. Prova a scuotersi il Cisterna, Petrone la riapre ma il 4-1 è dietro l’angolo. Zacchino accorcia nuovamente e Angeletti prova la carta del portiere di movimento, ma Trenta e Ponso non riescono a metterla dentro. Cosa che con il passare dei minuti riesce bene al Carbognano che in 10’ sigla altre reti in ripartenza fissando il punteggio sul 7-2 finale.

ANGELETTI - “Non mi soffermo a parlare delle condizioni del campo - commenta Luca Angeletti - la categoria è questa e questi sono i campi che dobbiamo aspettarci. Oggi abbiamo pagato caro ogni nostro errore mentre là davanti dovevamo e potevamo fare meglio. La sconfitta è meritata ma sottolineo con amarezza un comportamento arbitrale oggi davvero non idoneo in diverse situazioni. Parlo di atteggiamenti, sempre esasperati e con decisioni fin da subito esagerate nei nostri confronti. Torniamo a casa con un rosso, un allontanamento dalla panchina e tre gialli senza aver commesso nulla di particolare. Ora rimbocchiamoci le maniche, speriamo di recuperare qualche infortunato per sabato prossimo e cerchiamo di rimetterci subito in carreggiata.


Ufficio Stampa Vigor Cisterna




COPIA SNIPPET DI CODICE