skin adv

Passo dopo passo, Bottacini: "Non siamo i favoriti, pensiamo a una gara per volta"

 20/10/2017 Letto 81 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    IMOLESE





L'Imolese supera indenne le forche caudine di Osteria Grande, meritando il plauso di mister Bottacini: "Sono molto soddisfatto dell'atteggiamento mostrato in campo dai ragazzi: hanno perseverato nella ricerca della vittoria, nonostante i momenti negativi. E' l'incipit di un percorso di crescita mentale che va consolidato in allenamento e che i risultati corroborano. Sabato abbiamo subito l'aggancio a dieci minuti dalla fine, eppure, sul finale, siamo riusciti a conquistare la vittoria. Sul piano del gioco ci sono ancora sbavature che, man mano che i ragazzi prenderanno confidenza con i nuovi moduli, acquisendo sicurezza, andranno scemando." Un 4 a 3 che l'avversario, dopo aver tenuto viva la partita fino alla fine, mal digerisce: "L'Osteria Grande - prosegue Simone Bottacini - è una squadra arcigna e quadrata, che sono certo si toglierà parecchie soddisfazioni quest'anno. Hanno a disposizione un giocatore di grande esperienza come Menghetti, un mister, Frau, che sta gestendo molto bene il gruppo e un tifo che supporta in modo incredibile la squadra. Un pareggio non sarebbe stato un risultato ingiusto, ma sappiamo tutti che il bello (e il brutto) del calcio a 5 è che la partita rimane aperta  finché l'arbitro non ne decreta la conclusione." Nel prossimo incontro l'Imolese potrà contare sulla rosa completa ma, probabilmente, non sul nuovo arrivato, Lunardi: "Tiago è arrivato in Italia da pochi giorni e la scelta di convocarlo,o meno, spetterà a mister Carobbi. Ci aspettiamo molto da un professionista come lui: dovrà dare fiducia ai compagni in campo e mettere a disposizione la sua esperienza ai più giovani. La società pretende il massimo da tutti e l'arrivo di Lunardi sarà un aiuto e, al tempo stesso, uno sprone." Nel passato recente dell'Imolese c'è la sconfitta in Coppa contro il Rimini, l'avversario di turno: "Il Rimini ha un buon gioco, pulito ed ordinato. Sia l'allenatore, Germondari, che il capitano, Timpani, hanno calcato le scene della B come giocatori e stanno facendo un ottimo lavoro. Noi c'impegnemo in settimana per ridurre la percentuale di passaggi sbagliati, che è il nostro tallone d'Achille. Sabato i ragazzi dovranno dimostrare che sono cresciuti e sperimentare tutto quello che avranno imparato dopo quella partita: se si prova con convinzione, si diventa efficaci e si riceve la gratificazione del campo. Non siamo i favoriti in questo campionato: dobbiamo - conclude il mister - assumerci la responsabilità di vincere una partita alla volta."


Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919




COPIA SNIPPET DI CODICE