skin adv

Cioli, la grinta che aiuta a vincere. Rosinha: “L'arma in più è il carattere”

 20/10/2017 Letto 124 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Marco Panunzi
Società:    CIOLI ARICCIA VALMONTONE





La squadra di Rosinha ha iniziato alla grande la stagione. Due su due in campionato, punteggio pieno grazie alle vittorie contro Ferentino e Forte Colleferro. Proprio il tecnico, alla prima sosta stagionale per il club, fa il punto della situazione e offre il suo punto di vista.

OBIETTIVO – Esistono propositi ideati per il lungo termine, come quello di una promozione o di un playoff. Quelli a medio termine, come il perfezionamento di uno stile di gioco o la crescita di alcuni giocatori. E quelli a breve termine, come quello che ha appena raggiunto Rosinha con la sua Cioli. “La squadra ha portato a termine il primo proposito stagionale, arrivare alla pausa con due vittorie. Essendo una squadra nuova non si può giocare benissimo fin da subito, più si va avanti più ci conosciamo meglio. La sosta è arrivata al momento giusto, come ho già detto, per migliorarci e per cercare di recuperare qualche acciacco” l'idea del tecnico, che dall'alto della sua classifica trova il tempo di lodare i suoi giocatori. Non per le qualità tecniche, conosciute da tutti ed indiscusse, ma per una componente che permette di vincere partite difficili, pur non giocando bene o soffrendo. “Il carattere è l'arma in più. Abbiamo qualità individuali importanti ma dobbiamo imparare a giocare insieme. Essendo poi giocatori intelligenti sanno capire al volo molte situazioni in campo. Ma il nostro punto forte è il carattere, soprattutto in questa ultima partita – con la Forte, terminata 3-2 – nella quale abbiamo avuto tantissime occasioni e potevamo chiuderla prima. Nel finale abbiamo saputo soffrire e vincere anche con la grinta. Ad esempio Bacaro, Osni Garcia e Velazquez sono stati molto agguerriti fino alla fine, nonostante giochino anche 30 minuti a partita”.

DIFFICOLTÀ – Anche se siamo all'inizio del torneo, il tecnico non si tira indietro da una valutazione del girone cadetto in cui gioca la sua squadra. Lui, che è un esperto di Serie B avendone vinte 3, con Orte, Latina e Cogianco. “Aniene e Mirafin sono partite benissimo, punteranno sicuramente a vincere il campionato e saranno nella parte alta della classifica alla fine. Ma in Serie B non è importante lo scontro diretto come in Serie A, dove alla fine i playoff sono un campionato a parte. Qui conta fare punti con tutte le squadre, anche quelle meno quotate, è molto importante la costanza”. E se lo dice un esperto come Rosinha, bisogna fidarsi.

Marco Panunzi




COPIA SNIPPET DI CODICE