skin adv

Fiducia cieca Di Pietro: "La Tombesi Ortona è fuori dal comune"

 20/10/2017 Letto 140 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    TOMBESI ORTONA





Terza giornata di campionato e seconda trasferta consecutiva per la Tombesi. Dopo il successo per 6-2 sul campo del Futsal Capurso, i ragazzi di mister Morena saranno ospiti del Canosa, in un’altra insidiosa partita in terra pugliese. Dopo aver battuto 7-2 l’Altamura all’esordio, i rossoblu hanno pareggiato 3-3 sul campo del quotatissimo Atletico Cassano e rappresentano dunque un ostacolo molto duro sul cammino dei gialloverdi d’Abruzzo. Per la Tombesi, però, l’obiettivo è di confermarsi lontano da Ortona, cercando quella terza vittoria in altrettante partite che darebbe ancor più fiducia e sicurezza a tutto l’ambiente.


DI PIETRO - Nessuno all’interno del roster gialloverde ha più esperienza, in fatto di campionati di serie B, di Alex Di Pietro, che ha idee molto chiare sul valore della squadra e sul campionato che deve giocare: “Ho disputato una decina di campionati di serie B, vincendolo cinque volte, e dico che in una squadra forte come questa Tombesi io, in questa categoria, non ho mai giocato. La qualità e la quantità dei giocatori a disposizione del mister è davvero fuori dal comune e ora sta a noi gestire al meglio le forze e mettere a disposizione il proprio talento per il bene del gruppo. Erano un po’ di anni che non giocavo nel girone meridionale, quello con le squadre pugliesi, e so che il campionato sarà duro sino alla fine e certo non puoi pretendere di vincere tutte le partite: qualcuna la pareggerai, qualcuna la potrai perdere, ma credo sinceramente che dipenda tutto da noi. Contro il Capurso abbiamo fatto un’ottima partita, controllando sempre il gioco e non dando mai la possibilità ai nostri avversari di rientrare nel match. A Canosa, contro un avversario che mi sembra superiore al Capurso, dovremo fare la stessa cosa, e anzi con ancora maggior attenzione e intensità. Da un punto di vista personale, non posso dire di essere soddisfatto. Sto giocando davvero poco e vorrei essere impiegato di più, soprattutto perché penso di meritarlo: pochi mesi fa ho vinto un campionato di serie B con il Civitella, facendo 28 gol, e sono convinto di poter fare molto di più per la Tombesi. Voglio giocare di più per sentirmi maggiormente parte di questa avventura, per poter essere di aiuto alla squadra e anche per me stesso, per una soddisfazione personale, perché anch’io, come tutti i nuovi arrivati nella Tombesi di quest’anno, sono venuto qui per vincere il campionato. Spero di poter far vedere, già da Canosa, la mia voglia di essere un giocatore importante anche per questa squadra”.


GIUSEPPE MROZEK

UFFICIO STAMPA TOMBESI ORTONA CALCIO A 5




COPIA SNIPPET DI CODICE