skin adv

Il Falconara sbatte sullo strapotere del Pescara: Lidu-gol all'esordio, è 1-5

 23/10/2017 Letto 180 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CITTA DI FALCONARA





I numeri dicono sei gare e zero punti. Dicono 5 gol fatti e 24 subiti. Freddi numeri. Chi ha visto Città di Falconara – Pescara, tuttavia, sa di un match giocato molto bene dalle marchigiane al cospetto di una capolista, attuale rullo compressore del campionato. Soprattutto di un primo tempo in bilico durante il quale le Citizens hanno chiuso bene gli spazi, attaccato e rischiato di pareggiare nel finale. Nel secondo tempo Vanessa e compagne hanno preso il largo ma restano comunque positivi i pensieri di tifosi e dirigenza rispetto al cammino delle azzurre falconaresi nel torneo, soprattutto per l'esordio assoluto della brasiliana Lidu, pivot vero e autentica spina nel fianco della difesa ospite per tutta la partita. Nota positiva in una giornata dove mister Neri ha avuto il solito bel daffare per sistemare le sue ragazze in campo con la squadra orfana della squalificata Sofia Luciani, di Arianna Costantini influenzata e dell'altra brasiliana Shai ancora in attesa di tesseramento. Se consideriamo quanto visto in campo finora, le assenze e anche il calendario, con le Citizens che finora hanno incontrato ben quattro delle prime cinque squadre in classifica (manca solo l'Olimpus), ecco allora che i numeri non sono drammatici come la matematica imporrebbe. La classifica ancora al palo, in triste compagnia di Thiene e Rambla, può e deve migliorare. A partire già dalla trasferta di domenica prossima a Locri e dall'impegno infrasettimanale di mercoledì 1 novembre al PalaBadiali contro il Bellator. Questo, unito a un progetto sportivo che comunque valorizza le giovanili (anche contro il Pescara minuti importanti per Susanna Scaloni ed esordio in Serie A per Sara Giuliani, classe 2001), fanno più che ben sperare per il futuro. 

PRIMO TEMPO - Il Pescara di Segundo pressa alto e attacca molto mentre le falconaresi cercano di parare i colpi. Vanessa dopo 1' scalda le mani a Brugnoni ma la risposta azzurra è subito sui piedi di Lidu con Antonaci che si salva in corner. Al minuto 6, il pasticcio è servito con un disimpegno difensivo sbagliato che finisce sui piedi di Vanessa. La brasiliana da posizione centrale cannoneggia la porta, Pascual e Brugnoni fanno muro, la palla si impenna ed Exana, rapace, ci si avventa portando in vantaggio le sue. Passano altri 5 minuti e Maite in percussione centrale serve Vanessa in area: anticipo su Brugnoni e raddoppio. Sotto di due gol si sveglia il Falconara. Lidu è sempre pericolosissima e costringe Antonaci agli straordinari. La difesa pescarese è costretta a ricorrere alla maniere forti tanto che al 12' si arriva già al tiro libero per cumulo di falli. Lidu non sbaglia bagnando l'esordio con la prima rete italiana e con le sue capriole volanti per festeggiare. Al 16' nuovo fallo ospite (mani di Siclari) e altro tiro libero con possibilità di pareggio. La carioca falconarese stavolta si fa stregare da Antonaci. Si va negli spogliatoi con il risultato ancora in bilico ma nella ripresa il Pescara dilaga.

SECONDO TEMPO - Siclari va a segno dopo un rimpallo fortunoso (e forse viziato dalla manina) con Pascual. Brugnoni è più volte chiamata all'intervento. Se la cava ottimamente ma nulla può al 10' contro il missile terra aria di Vanessa che dalla distanza centra il sette. Fissa lo score sull'1-5 Exana con un gioco di prestigio d'esterno, all'interno dell'area di rigore, che mette fuori causa il portiere avversario. Le falconaresi tuttavia non mollano. Lidu, nonostante la stanchezza, continua a farsi vedere dalle parti di Vecchione (subentrata ad Antonaci) e nel finale viene anche falciata in area senza che l'arbitro, incredibilmente, ravvisi il calcio di rigore. Ennesimo episodio arbitrale contro in una stagione davvero nera per i rapporti tra Falconara e i fischietti. Infine, ultimo sussulto, Sevilla salva sulla riga la palla del possibile punteggio tennistico pro Pescara. Che, giusta la sconfitta, sarebbe stato francamente troppo.

 

 


CITTÀ DI FALCONARA-PESCARA 1-5

Città di Falconara: Brugnoni, Lidu, Pascual, Rossi, Rocio; Giuliani, Scaloni, Scattizza, Nicolini, Veroni, Bernotti. All. Neri.

Pescara: Antonaci, Jenny, Taty, Vanessa Pereira, Maite; Tampa, Vianale, Siclari, De Massis, Exana, Plevano, Vecchione. All. Segundo.

Arbitri: Alessandro Ghetti (Bologna), Alberto Casadei (Cesena). Crono: Paolo Gobbi (Macerata)

Reti: 6’ pt Exana (P), 11’ pt Vanessa Pereira (P), 12’ pt Lidu (F) su t.l.; 2’ st Siclari (P), 10’ st Vanessa Pereira (P), 15’ st Exana (P).

Note: ammonita Pascual (F).


Marco Catalani
Ufficio Stampa Città di Falconara





COPIA SNIPPET DI CODICE