skin adv

Ceppi mette sotto pressione il Regalbuto: "Non mettiamo in pratica ciò che prepariamo"

 24/10/2017 Letto 200 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    LUBRISOL FUTSAL REGALBUTO





Una folta cornice di pubblico sugli spalti del Palazzetto dello Sport “Giovanni Paolo II” ha fatto da contorno ad un match intenso ed emozionante. La terza giornata di campionato, infatti, a messo una di fronte all’altra la Lubrisol Regalbuto ed il Polisportiva Futura, entrambe a pari punti in classifica.


LA PARTITA - Ad inizio gara i padroni di casa non sembrano dare il meglio ed al 9'05’’ passano in svantaggio. Il Futura segna l'1-0 dopo una concitata azione in area biancoazzurra e l’estremo difensore regalbutese non può niente sulla conclusione finale dell’avversario. Ceppi cerca di dare una scossa ai suoi ragazzi, ma si va negli spogliatoi con i calabresi in vantaggio. La Lubrisol torna in campo con un'altra verve rispetto al primo tempo ed uno strabiliante Aaron Nimo Cobo al 2’56’’ regala ai compagni la rete del pareggio. Neanche il tempo di esultare e gli ospiti agganciano il raddoppio. I ritmi a questo punto si alzano, la tensione aumenta e molte sono le occasioni sprecate dai regalbutesi. È nuovamente Nimo Cobo con il gol del 2-2 a rimettere il risultato in parità. Il tempo scorre ed i ragazzi del presidente Vito Contino tentano fino alla fine di vincere la gara così come gli avversari ma il match finisce in pareggio. Certamente il Regalbuto non ha giocato una partita perfetta e rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria casalinga.


CEPPI - Il mister David Ceppi ha così commentato la gara: “Con il Futura non siamo assolutamente riusciti a mettere in pratica ciò che avevamo preparato, sono mancati totalmente i tempi di pressione sulla palla, lasciando aperte le linee di passaggio per la loro profondità il che ci costringeva a correre verso la nostra porta, lasciando inevitabilmente campo ai nostri avversari. La nostra manovra in fase di possesso è risultata per gran parte della gara lenta e prevedibile. Le nostre conclusioni a rete non sono state precise ed efficaci. In ultimo è mancata anche la corsa, una delle caratteristiche del nostro gruppo. In definitiva un atteggiamento molto diverso da chi vuol provare a far sua l’intera posta in palio. La prossima gara ci vede di fronte al Cefalù, che fino ad ora ha un percorso netto; queste sono le gare più semplici da preparare, poiché la motivazione dei giocatori è sempre molto alta. Cercheremo di ritrovare la prestazione, che ritengo la cosa più importante, giocando le nostre carte e consapevoli che sarà una sfida durissima”.



Ufficio stampa Regalbuto




COPIA SNIPPET DI CODICE