skin adv

Indomito Spisso: Alma Salerno, un punto preziosissimo da cui ripartire

 08/01/2019 Letto 211 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ALMA SALERNO





Dopo due mesi e mezzo, l’Alma Salerno interrompe il digiuno di risultati e strappa un fondamentale punto sul campo dello Junior Domitia. L’emozionante partita disputata ieri a Castel Volturno si è conclusa con il punteggio di 6 a 6, con i granata che hanno agguantato il pari a 7 decimi dalla sirena finale.
 
LA PARTITA - Una gara ricchissima di gol e di occasioni, queste ultime targate principalmente Alma Salerno. La formazione salernitana, al netto delle imprecisioni sotto porta, ha dovuto fare i conti con l’estremo difensore dello Junior, Massa, che ha più volte negato ai calcettisti granata la gioia del gol. Alma Salerno che parte subito bene, passando in vantaggio con il solito Danilo Spisso – visto e servito da Genario con un lancio lungo dalla propria metà campo – autore di un tiro a volo che non ha lasciato scampo al portiere casertano. Pochi istanti dopo, i salernitani provano un’azione fotocopia trovando, però, l’opposizione di Massa. Il pareggio dei padroni di casa arriva al 7’, grazie a una rapida e incisiva ripartenza. Dopo un altro tentativo in girata di Spisso, non andato a buon fine, lo Junior prende il sopravvento e passa in vantaggio grazie a Della Corte. Il 3 a 1 arriva pochi minuti dopo sugli sviluppi di un calcio di punizione. Un doppio svantaggio che frastorna momentaneamente l’Alma Salerno che, nonostante questo, prova comunque a rimettersi in carreggiata: l’occasione per accorciare le distanze è sui piedi di Galiñanes, il quale, però, solo davanti al portiere, tenta una “bicicletta” che non sortisce gli effetti sperati, con il pallone che finisce fuori. Pochi istanti dopo, è Gabriele Nigro a provarci centralmente ma, ancora una volta, l’estremo difensore del Domitia si frappone tra pallone e porta. Il forcing salernitano prosegue anche quando, al 14esimo, arriva il gol del 4 a 1 dei casertani. Si va al riposo su questo risultato ma l’Alma Salerno che torna sul parquet per la seconda frazione di gioco ha un piglio completamente diverso: servono 25 secondi, infatti, agli ospiti per ritornare in partita. Il diagonale di Genario trafigge Massa per la rete del 4 a 2. Subito dopo è il giovane paraguaiano Recalde ad avere, in due circostanze, l’opportunità di ridurre ulteriormente il gap. L’Alma Salerno costruisce ma non sfrutta e lo Junior Domitia segna: il 5 a 2 arriva su calcio di rigore, in seguito a un fallo di mano in area. La compagine ospite riparte con i suoi tentativi di andare a segno e ci riesce al 9’ ancora con il brasiliano Genario prima che Della Corte sigli il 6 a 3 suscitando le proteste dell’Alma che reclama una rimessa laterale non fischiata da parte degli arbitri, proprio sull’azione da rete dei padroni di casa. Il colpo del ko è ancora sui piedi di Della Corte: è lui che batte il tiro libero assegnato per il sesto fallo commesso dall’Alma ma dinanzi a sé trova un Carpentieri bravo a sigillare la propria porta. L’Alma Salerno, a un minuto e mezzo dalla fine, è ancora sotto di tre reti ma la voglia di iniziare l’anno nel migliore dei modi e di tornare a fare punti in campionato ha la meglio su tutto il resto. Sesto fallo chiamato anche in favore della formazione allenata da Gianluca Melella: sul punto di battuta va Facundo Galiñanes che, con potenza e precisione, spedisce il pallone alle spalle di Massa per il 6 a 4. A 32 secondi dalla fine, è ancora l’argentino che si prende carico della battuta di un altro tiro libero. Il copione è lo stesso della circostanza precedente, con il pallone che finisce alle spalle dell’estremo difensore del Domitia. I granata ci credono e, nonostante i pochi secondi che li separano dalla sirena finale, continuano ad aggredire gli avversari. Quando mancano solo 3 secondi, l’Alma Salerno guadagna un’importante rimessa laterale: a calciare è ancora Galiñanes che, con potenza, spedisce il pallone in direzione di Massa. Il portiere non riesce nel tentativo di trattenere il pallone e, sulla respinta, si fa trovare pronto colui che ha aperto la danza dei gol: Danilo Spisso mette a segno, così, il tanto cercato gol del 6 a 6.
 
L'ANALISI - Un punto preziosissimo, considerata la difficile situazione di classifica dell’Alma, che, moralmente, vale molto di più, per modi e tempi con i quali è stato ottenuto. La prossima settimana, i salernitani saranno attesi dalla prima giornata del girone di ritorno, con la trasferta in casa della corazzata Fuorigrotta. Intanto, in mattinata, si sono affrontate anche le formazioni Under19 di Junior Domitia e Alma Salerno: i giovani calcettisti salernitani sono riusciti ad espugnare il palazzetto di Castel Volturno imponendosi con il risultato di 2 a 3, grazie alle reti messe a segno da Apicella, Ciardiello e Gheorghisor.
 
Ufficio stampa Alma Salerno
Marta Naddei



COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità