skin adv

Pordenone si prende la rivincita sul Veneziamestre: Zajc illumina il Pala Flora

 18/09/2019 Letto 265 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    PORDENONE





Inizia nel migliore dei modi il cammino del Martinel Pordenone nella nuova stagione 2019/20. I ramarri conquistano la vittoria davanti a uno splendido pubblico di casa, contro la Fenice Veneziamestre, formazione neopromossa in Serie A2, prendendosi anche una "piccola rivincita" dopo l'eliminazione nella finalissima playoff della scorsa annata.

PRIMO TEMPO - Subito in mostra il nuovo arrivato Zajc, apprezzato dal pubblico per le sue giocate offensive quanto per i suoi recuperi, ma per la prima pericolosa conclusione dei nostri ci vuole Finato al 4'37'', il cui tiro è deviato in angolo da Bertuletti. Pronta la risposta della Fenice al 5'40'' con Marton che trova un attento Vascello a rispondergli. Pordenone che torna pericoloso con Fabbro al 9'03'', dopo una conclusione sull'esterno di Botosso. Al 9'18'' c'è ancora "San Marco" Vascello che nell'uno contro uno con Cavaglià mura tutto e salva il parziale; passano pochi secondi e ancora Cavaglià trova l'esterno della porta. Ci vuole una scossa ed arriva dal solito trascinatore Grzelj che al 10'24'' conclude a rete la punizione dal limite di Zajc. Sul vantaggio, ancora decisivo Vascello di testa in uscita fuori area, mentre dall'altra parte è lo stesso Zajc ad avere più occasioni, ma Molin dice "no" allo sloveno. La gara cresce di ritmo con un Pordenone sin qui più pericoloso ma al 17'47'', sul sesto fallo, c'è il tiro libero per gli ospiti che potrebbe riaprire i giochi, ma Vascello para su Botosso. Al 18'20'' sono i ramarri a sciupare il raddoppio con Milanese al limite dell’area, chiuso in extremis da Nalesso. Sul cambio di fronte ancora Botosso neutralizzato da Vascello.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre subito con Grzelj che va a prendersi gli applausi del pubblico ma la Fenice si fa via via più pericolosa e al 3'32'' trova il gol con Cavaglià, bravo a sfruttare una palla persa dai nostri e chiudere a rete. Vascello, il quale non può nulla sul gol subito, salva il pari in due occasioni su Botosso al 5'40'' ed al 8'13'', mentre il match cresce d'intensità con il passare dei minuti, davanti ad un pubblico sempre più accaldato. Al 16'35'' un'altra occasionissima sprecata dai ramarri con Grigolon in ripartenza. Ci vuole allora un tiro libero al 18'55'' su sesto fallo della Fenice per riportare Pordenone in vantaggio: Tušar, altro nuovo innesto importante di questa stagione, non sbaglia e firma la sua prima rete in neroverde. Nell'ultimo minuto, gli ospiti giocano la carta Bertuletti come portiere di movimento ma non riescono a infrangere il muro dei nostri che allo scadere pescano anche la rete del 3-1 finale con Zajc da metà campo, a porta libera. Anche per lui la prima rete con la nuova maglia. Le tre reti neroverdi parlano sloveno, ma questa è una vittoria di tutto il gruppo che fino alla fine ha saputo tenere testa ad una formazione di grande qualità. Un più che ottimo inizio di stagione per i nostri ramarri che fa già sognare una grande stagione! FORZA PORDENONE!

MARTINEL PORDENONE – FENICE VENEZIAMESTRE 3-1 (p.t. 1-0)

MARTINEL PORDENONE C5: Vascello 1, Tosoni 3, Grzelj 6, Zajc 7, Fabbro 8, Barzan 9, Tušar 10, Milanese 11 (capitano), Finato 13 (vice-capitano), Grigolon 14, Moras 17 e Casula 22. All. Asquini.

FENICE VENEZIAMESTRE: Trento 1, Pace 2, Bertuletti 3, Meo 4, Manoli 5, Marton 6, Giommoni 7, Ortolan 8, Cavaglia 9, Botosso 10, Nalesso 11 e Molin 12. All. Landi.

MARCATORI: Grzelj (P) p.t.; Cavaglia (F) s.t., Tušar (P) s.t., Zajc (P) s.t.

AMMONITI: Milanese (P), Giommoni (F), Tušar (P), Finato (P), Nalesso (F), Milanese (P), Meo (F) e Molin (F)

ESPULSI: Nalesso (F) doppia ammonizione


Ufficio Stampa Martinel Pordenone C5





Pubblicità