skin adv

#CoppaDivisione, Foglia-Pica Pau: l'Imolese balla l'ital-samba a Crevalcore

 19/09/2019 Letto 120 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    IMOLESE 1919





L’avventura della neoformazione rossoblu si apre con un’iniezione di fiducia. Il primo turno di Coppa della Divisione procura all’Imolese la prima vittoria stagionale: un 8  a 1 contro il Sant’Agata di B che vale il passe per il turno successivo.
 
IL MATCH L’avvio di gara porta la firma dell’acquisto di lusso Adriano Foglia: a neppure un minuto dal fischio d’inizio, l’italo-brasiliano confeziona un goal di tacco degno del suo nome. L’andamento della prima frazione, pur altalenante fra i vari quintetti rossoblu, consolida il risultato: l’Imolese chiude i varchi in area e realizza altre tre reti, con Paganini, Liberti e Pica Pau. Il Sant’Agata ha invece un approccio meno offensivo: il capitano Salerno si fa perno di manovre di avvicinamento graduale che, tuttavia, si esauriscono all’ingresso dell’area. I locali confidano in un passo falso dell’avversario, che arriva solo al 19’: l’Imolese tocca quota sei falli. Salerno, colpito un palo al 15’, fallisce contro il portiere Paciaroni, pressoché impeccabile per tutto l’incontro. Nella ripresa il ritmo blando della prima frazione si fa incalzante: il Sant’Agata alza al massimo la pressione, mentre l’Imolese, in risposta, velocizza le manovre, ritrovando la lucidità offensiva dei primi dieci minuti dell’incontro. E’ Foglia a rimpinguare le casse dell’Imolese: prima posiziona la palla per Pica Pau, perfetto nel centrare la porta di diagonale dalla fascia, poi tiene due reti per sé (la seconda su contropiede in solitaria). La quarta rete è ad opera di uno dei più giovani, il 2002 Ansaloni, che interrompe la superiorità numerica per espulsione di Chouh. La stoccata finale è di Bellucci: la reazione propositiva del Sant’Agata della ripresa non è sufficiente. I rossoblu incassano la prima vittoria, pur consci dell’urgenza di definire le nuove dinamiche di gioco, superando fisiologici individualismi. Il responso degli altri campi decreta il prossimo, piú che ostico, avversario per l’Imolese: il Petrarca di A.
 
PROSSIMO TURNO Imola, 28/09 ore 17.00: IMOLESE–MILANO CALCIO A 5
 
 
SANT’AGATA FUTSAL 2004–IMOLESE 1-8
SANT’AGATA: Raiola, Bellucci, Bottoni, Chouh, Verardi, Santos, Beltrami, Salerno, Marzo, Galletti, Zoboli, Armenti. All. Montanari.
IMOLESE: Vittori, Pieri, Vignoli, Fort, Paganini, Foglia, Liberti, Pica Pau, Butturini, Ansaloni, Radesco, Paciaroni. All. Carobbi.
ARBITRI: Levis di Ravenna e Mavaro di Parma; cronometrista, Colombo di Modena.
RETI: p.t. 0’51” Foglia (I), 5’07” Paganini (I), 8’43” Liberti (I), 19’79” Pica Pau (I); s.t. 1’15” Pica Pau (I), 2’38” e 4’10” Foglia (I), 13’29” Ansaloni (I), 19’32” Bellucci (S).
AMMONITI: Paganini, Vignoli. 
ESPULSI: Chouh.
 
Ufficio stampa Imolese




Pubblicità