skin adv

Ecocity in pole, Petrone: "Sappiamo di essere i favoriti e non ci nascondiamo"

 20/09/2019 Letto 227 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Redazione
Società:    ECOCITY CISTERNA





Pronti a partire. Manca pochissimo al via del prossimo campionato di Serie C1, e il gruppo B offre già un interessantissimo scontro tra la squadra da battere e una delle possibili outsider. L’Ecocity Cisterna infatti si prepara ad affrontare la neopromossa Fondi dopo un lavoro estivo importante, fatto di amichevoli prestigiose e tanto sudore.

PRECAMPIONATO – Una delle certezze del team di Cisterna di Latina è il capitano Marco Petrone, che ci ha raccontato il lavoro svolto tra agosto e settembre. “In termini tecnici, abbiamo lavorato tantissimo, sotto le indicazioni di mister Angeletti, che ci ha fatto svolgere una preparazione di pari livello a quella dei professionisti. A livello di risultati anche abbiamo avuto discrete soddisfazioni, anche con la Lazio. Le amichevoli ci hanno permesso di acquisire la consapevolezza che questa squadra è veramente forte per la categoria. La preparazione ci ha aiutato a creare l’unità di intenti, una cosa voluta fortemente dalla società. Il gruppo in questo mese si è davvero compattato, tutti si sentono a proprio agio in squadra, che siano giocatori storici ma anche nuovi innesti arrivati da poco, con la creazione di relazioni anche fuori dal terreno di gioco, che sembrano cose piccole, ma in realtà sono molto importanti”.

ESORDIO – Petrone è con la testa alla partita con il Fondi, anche se, per un infortunio, sarà fermo ai box. “Per quanto riguarda la partita di sabato, il Fondi è una buona squadra, nonostante sia una neopromossa, ma si affidano ad elementi in campo di qualità. Noi ci presentiamo a questo debutto anche con qualche piccolo problema fisico e qualche defezione, io in primis sono fermo da qualche giorno e non sarò in campo sabato. Abbiamo, inoltre, entrambi i portieri out, e giocheremo con il portiere Under. Questo sicuramente ci sarà utile per evitare di sottovalutare il match, permettendoci di affrontarlo con tutte le attenzioni del caso”. Petrone però pensa alla stagione in generale, e sa che la sua squadra è chiamata a rispondere ad aspettative molto alte. “Siamo una squadra costruita per vincere, è inutile nascondersi, e non vogliamo assolutamente farlo. Il problema è che tra il costruire una squadra vincente e vincere ci passa tantissimo, e possono esserci mille problematiche, mille variabili, che possono portare ad un fallimento. Noi partiamo da favoriti, siamo consapevoli di esserlo, perciò sono convinto che sarà un anno estremamente divertente”.


Giuseppe Nebbiai





Pubblicità