skin adv

Vigor Perconti, Bascià indica la via. “Costruiamo tanto, ora segnamo di più”

 25/09/2019 Letto 137 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Marco Panunzi
Società:    VIGOR PERCONTI





Un pari positivo in un campo ostico ha aperto la stagione della Vigor. Alessandro Bascià, a segno nella trasferta ad Aranova, e compagni sono pronti ad iniziare l’annata tra le mura amiche accogliendo il Cortina: la concretezza è lo spunto per cominciare a migliorarsi, secondo il capitano rossoblù.

ESORDIO - “Nella gara di sabato ho visto sicuramente una buona prestazione. Direi che siamo partiti bene visto che era la prima ufficiale dopo i movimenti estivi di mercato. Sono contento di ciò personalmente, penso che abbiamo mostrato buone cose in tutti i sensi”, questo il pensiero di Alessandro Bascià riguardo all’esordio in campionato della sua Vigor Perconti. Un 2-2 in trasferta, contro un roster che lo scorso anno era arrivato a lottarsi la promozione indiretta in Serie B. “Abbiamo subito fatto vedere che se vogliamo possiamo creare tanto: dobbiamo ora impegnarci per provare a concretizzare di più. Sono uscito dal campo con l’amaro bocca, avremmo preso i tre punti con più precisione sotto porta”.

CORTINA – L’uomo con la fascia al braccio della Vigor Perconti ha inaugurato la sua C1 personale con un gol. Un gol che significa tanto per una squadra che ha cambiato tanto ed è piena zeppa di giocatori molto giovani. “Si può migliorare sotto tutti i punti di vista, perché il nostro roster ha un’età media molto bassa. Il primo spunto cui si può guardare è sicuramente quello di fare più reti; perché in questo sport, e lo abbiamo visto ad Aranova, poi succede che gli avversari hanno un paio di occasioni e le sfruttano”. Per i rossoblù e per Alessandro arriva subito l’occasione di cercare i 3 punti: seconda giornata, tra le mura casalinghe, avversario il Cortina. Simina e compagni all’esordio sono stati sorpresi dal Torrino Village, trascinato da Biraschi; Bascià invita alla concentrazione in vista di una gara piena di incognite. “Il Cortina lo ricordo organizzato, nonostante non sappia bene quali cambiamenti abbiano apportato rispetto all’anno scorso. Noi dobbiamo guardare solo a noi stessi e migliorare. Coi presupposti di sabato però penso che l’obiettivo stagionale, che è quello di salvarci, può essere alla nostra portata: poi se dovessimo andare più lontano ben venga”.


Marco Panunzi





Pubblicità