skin adv

Real Ciampino, verso Albano forti di una crescita. Pozzaglia: “Passi in avanti”

 02/10/2019 Letto 289 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Marco Panunzi
Società:    REAL CIAMPINO





Primi punti in campionato per il nuovo corso targato Fabrizio Ferretti. Salgono in cattedra Curcio, Baiocco e Gigante e il Real Ciampino dilaga, colpendo duramente la Roma con 15 reti. Roberto Pozzaglia, team manager del roster della cittadina aeroportuale, loda i miglioramenti del gruppo. 

VITTORIA LARGA – Un risultato netto. Una differenza rotonda. I primi punti di Ferretti nel massimo campionato regionale col Ciampino raccontano una gara dominata. “Non abbiamo fatto altro che indirizzare subito bene il match, credo che la differenza l’abbia fatta proprio la concentrazione, l’approccio giusto all’impegno sin dai minuti iniziali: il risultato, logicamente, è poi venuto da sé”, così la pensa Roberto Pozzaglia, team manager della compagine Real, circa l’impegno del PalaTarquini contro la Roma di sabato scorso: una prestazione convincente, le triplette di Baiocco, Gigante e Curcio, il bis di Codispoti e altre 4 marcature hanno smosso il campionato dei ciampinesi. “La nostra prestazione all’altezza stavolta viene coronata da una vittoria, cosa che non è avvenuta contro l’Hornets. Testimonia che abbiamo fatto dei passi in avanti come squadra, come gruppo. In chiusura dico che sono convinto che anche la Roma troverà presto il modo di dire la sua in questo campionato”.

DERBY – Il successo casalingo fa balzare il Real al quarto posto. Ma siamo solo all’inizio e questo salto in avanti è figlio solo dell’importante differenza reti che il Ciampino ora possiede. Occorre subito tornare coi piedi per terra, in vista del temibile Albano. “Andremo in casa di una squadra tosta, in quello che è un ‘derby’ per le nostre realtà, una delle sfide importanti di inizio anno. Ancora non ci sono valori definiti a questo punto del torneo, sicuramente dovremo andare lì e concentrarci per giocare una gara all’altezza”. Guancioli e compagni nello scorso turno hanno orchestrato un blitz perfetto in casa del Palestrina, campo notoriamente difficile: questo è un segnale del fatto che Ferretti e i suoi devono stare attenti ai futuri rivali. Ma Roberto è tranquillo, conscio che il roster non nutre aspettative troppo elevate. “La nostra squadra non si è posta obiettivi particolari, vogliamo chiudere la nostra stagione in tranquillità. Abbiamo un gruppo dall’età media molto bassa e il nostro intento principale è far crescere gli atleti più giovani di cui è composto”. La strada è quella giusta.


Marco Panunzi




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità