skin adv

Alma Salerno, esordio da incubo. Cocchia: "Così non andiamo lontano"

 06/10/2019 Letto 154 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ALMA SALERNO





Non comincia nel migliore dei modi il campionato dell’Alma Salerno. I granata subiscono una brutta sconfitta casalinga nella prima uscita contro il Real Team Matera, che è riuscito a imporsi al PalaTulimieri per 4 reti a 2.

Una gara subito in salita per l’Alma che, già dopo 30 secondi, si trova a dover rincorrere l’avversario, passato in vantaggio grazie alla complicità di una grave disattenzione difensiva. I padroni di casa provano subito a ripartire, nonostante la doccia fredda, alla ricerca del pareggio ma tanto Faraone quanto Galiñanes e Orvieto non riescono a raggiungere l’obiettivo. Ai tentativi dell’Alma risponde, però, Matera con il gol del raddoppio a cui provano a replicare ancora i granata ma senza la sufficiente concretezza sotto porta. A impensierire l’estremo difensore del Real Matera è una conclusione di Mastrangelo che si stampa sull’incrocio dei pali. I lucani approfittano della poca lucidità dell’Alma Salerno dinanzi al portiere e mettono a segno anche il 3 a 0 al 13esimo minuto.

La ripresa si apre con i granata che accorciano, sì, le distanze grazie alla rete di Francesco Galluccio ma che, trenta secondi dopo, devono fare i conti con l’espulsione, per doppia ammonizione, di capitan Facundo Galiñanes. I due minuti di inferiorità numerica non scoraggiano i salernitani che hanno anche l’opportunità di accorciare ulteriormente le distanze; una volta ristabilita la parità di uomini sul parquet di gioco, l’occasione d’oro per il 2 a 3 è sui piedi di Alin Gheorghisor ma, anche in questa circostanza, il pallone non finisce in rete. A cinque minuti dal termine, in fotocopia con il secondo gol da calcio d’angolo, arriva anche la quarta rete della compagine ospite a meno cinque minuti dalla fine. Un minuto e mezzo più tardi è Genny Canneva a riportare sotto l’Alma Salerno che, fino al fischio finale, prova in tutti i modi ad agguantare il pari ma Petolicchio, Giovanni Galluccio e Mastrangelo non sono precisi e non riescono a far fruttare le opportunità.

Finisce, dunque, con il risultato di 2 a 4 la prima giornata di campionato del girone F dell’Alma Salerno che la prossima settimana sarà di scena fuori casa contro il Bernalda Futsal.

Non è tenero nelle sue considerazioni, l’allenatore Ugo Cocchia: «Non abbiamo giocato bene e purtroppo abbiamo perseverato negli sbagli. La prestazione è stata sulla stessa falsariga di quella di Potenza, in Coppa Italia, con le stesse disattenzioni in difesa e la poca precisione davanti al portiere avversario. Commettiamo ingenuità in fase difensiva e costruiamo tanto in avanti, realizzando poco – commenta il tecnico – Non possiamo continuare così, perché rischiamo di non andare lontano. Ciò che è importante è mettere le cose a posto e, a tal proposito, dobbiamo lavorare tutti con grande impegno e costanza».

Esordio di tutt’altro tenore, invece, quello dell’Under 19 di mister Gianluca Melella: i giovani calcettisti si sono imposti, in casa del San Gerardo Potenza, per 3 a 7. In gol per granata sono andati Consiglio, Malamisura, Armentano e gli autori di due doppiette Gheorghisor e Petronella.


Marta Naddei 
Ufficio Stampa Alma Salerno




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità