skin adv

Italpol, un cuore grande così. "Costretti a vedere il bicchiere mezzo pieno"

 07/10/2019 Letto 189 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ITALPOL





Partita incredibile quella tra la Cioli Feros e l’Italpol. Quattordici reti nel 7-7 finale che ha regalato al pubblico spettacolo e divertimento. Un batti e ribatti continuo nel derby, la prima gara in trasferta della stagione. Due punti persi o uno guadagnato? Il leitmotiv di ogni post-gara, probabilmente. Quel che è certo è che l’Italpol ha avuto la partita in pugno fino al 5-4, poi l’espulsione di Giannone e il rigore per la squadra di casa hanno rimesso tutto di nuovo in parità sul 5-5. E da lì due reti flash della Cioli per il 7-5 momentaneo. Nel finale però l’orgoglio e la tecnica della squadra di mister Ranieri hanno permesso di riprendere una gara che sembrava “quasi” persa, merito dei gol di Ippoliti e Paulinho. Nel primo tempo, dopo lo svantaggio iniziale, Osni e Batella sono bravi subito a ribaltare il risultato. La Cioli pareggia e poi va in vantaggio, chiudendo così il parziale sul 3-2. Nella ripresa ancora Osni con una doppietta rimescola le carte per il 4-3 ma i padroni di casa rispondono, ancora. Il 5-4 di Batella è un segnale forte, fino all’espulsione di Giannone, come raccontato in precedenza. L’Italpol chiude la seconda giornata di Serie A2 ancora da imbattuta con una vittoria e un pareggio, in attesa di tornare davanti al proprio pubblico, sabato prossimo, contro la Mirafin.
 
BIZZARRI “Siamo costretti a vedere il bicchiere mezzo pieno – ha commentato a fine gara il DS Giacomo Bizzarri -. La partita ha avuto diverse direzioni, in certi momenti in vantaggio, poi a pochi minuti dalla fine il ribaltamento. Purtroppo il 7-7 finale rispecchia una fase difensiva non ottima, quello che ci possiamo rimproverare è proprio questo, che non abbiamo difeso come avevamo preparato in settimana. Ci siamo trovati a pochi secondi dalla fine a rincorrere e a sfruttare il portiere di movimento che anche stavolta è stato efficace. Non siamo contenti e spero che la squadra risponda subito sabato prossimo, senza Giannone, ma con due portieri che ci possono dare affidabilità. C’è un po’ di amarezza ma siamo pronti a rimetterci in carreggiata e a lavorare ripartendo dagli errori commessi”.
 
Ufficio stampa Italpol



COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità