skin adv

Il Cures sa solo vincere, De Angelis: "C’è euforia, ma teniamo i piedi per terra"

 16/10/2019 Letto 210 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Francesco Carolis
Società:    CURES





C’è il Cures di Luciani nel plotone di 13 roster a punteggio pieno dopo due turni del campionato di #SerieC2Futsal: la truppa sabina torna con il massimo risultato dalla trasferta sul campo del Nazareth, difendendo d’autorità lo scranno più alto del girone B. È categoricamente vietato sorprendersi: Carlo De Angelis e compagni, nei primi quattro impegni della nuova stagione, hanno saputo solo vincere, segnale evidente del potenziale di un gruppo che studia per tenere saldo il timone nelle battaglie che si profilano all’orizzonte.

100% CURES - De Angelis racconta il 7-4 di Centocelle, ispirato dal pokerissimo di Cera: “La partita è stata difficile, avevamo di fronte una squadra tosta, come ci aveva anticipato il mister alla vigilia. Sono tre punti importanti perché ottenuti in un campo che sarà difficile da espugnare per tutti, ci danno tanta fiducia per il prosieguo della stagione”. Partire col gas a martello fa morale, l’importante, però, è tenere alta la concentrazione: “In questo momento ovviamente c'è euforia - prosegue il giocatore del Cures -, ma sappiamo benissimo che dobbiamo restare con i piedi per terra. Il campionato è equilibrato e dovremo lottare in ogni partita, il traguardo a breve termine è cercare di rimanere in alto in classifica e passare un altro turno di Coppa Lazio”.

FISIONOMIA PRECISA - Il classe ’85 è tornato in estate alla corte di Ponzani per contribuire a quel cambio di marcia evidente nelle intenzioni e, ora, palese nei fatti: “Ho trovato una squadra profondamente rinnovata dalla dirigenza, che ha saputo assemblare un ottimo mix di giocatori esperti e giovani di qualità. È stato ingaggiato un tecnico brillante come Luciani, in quale, in pochissimo tempo, ci ha dato una fisionomia ben precisa, trasformando questo nuovo gruppo in un team che sembra giocare insieme da tempo”. Gli ingredienti sono giusti, il futuro è un libro tutto da scrivere. A partire dal penultimo sabato di ottobre, quando il Cures ospiterà il San Vincenzo de Paoli nella terza fatica di campionato: “Affronteremo un'altra squadra ben organizzata. Da parte nostra metteremo in campo la solita voglia di vincere - chiosa De Angelis -, cercando di applicare al meglio quanto studiato in allenamento con il mister. Vogliamo far proseguire il bel momento che stiamo attraversando e mettere un altro mattoncino nel nostro percorso di crescita”.


Francesco Carolis





Pubblicità