skin adv

Bassa United, Kledis Bulaj vuole tre punti e tanti gol. “Segnare molto è importante”

 16/10/2019 Letto 284 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Marco Panunzi
Società:    BASSA UNITED





Sorenti e i suoi ragazzi escono dal loro primo impegno di C2 con un pareggio col Mader: la Bassa divide la posta in palio con i padroni di casa, 3-3 il finale con reti parmensi siglate da Paparo, Gregorio e Kledis Bulaj. La seconda nella categoria è il remake, a campi invertiti, di una gara già vista nel girone di Coppa.

LA PRIMA – “Il Mader Bologna è una delle nostre principali concorrenti per quanto riguarda gli obiettivi stagionali, è piena di giocatori che hanno militato in categorie nazionali. Oltre ad esserci l’incognita legata alla prima di campionato, abbiamo affrontato un roster molto preparato”, in questo modo Kledis Bulaj, autore di una rete e dell’assist per il gol di Gregorio, saluta l’esordio in C2 per il sodalizio di Drago: un pareggio importante, propiziato tra l’altro da una rete al volo del solito Paparo. “C’è sicuramente un intesa da affinare, bisogna ancora oliare dei meccanismi per trovare l’amalgama giusto: quello che però non deve mancare mai è la volontà dei giocatori di perseguire lo stesso obiettivo, uniti dallo stesso spirito di voler cercare sempre la vittoria”.

BONDANELLO – Se la prima in Serie C2 era una gara inedita, non si può dire lo stesso della seconda. Era il 28 settembre quando Kledis e soci infliggevano un severo 9-1 al Bondanello in Coppa, un risultato largo che, in seguito, rappresenterà il fattore chiave del passaggio da prima in classifica per la Bassa nel girone. “Sabato l’obiettivo deve essere uno solo, quello di vincere e possibilmente farlo segnando tanti gol. Dico questo perché segnare tanto può avere un significato importante per quanto riguarda i piazzamenti finali”, praticamente la stessa cosa accaduta nell’altra competizione emiliana a cui la squadra partecipa. In più, avendo pareggiato la prima, ora è importante che il roster non perda contatto con la vetta raccogliendo subito i primi tre punti in categoria. “La nostra squadra è stata costruita con un unico scopo. Per questo dobbiamo evitare di lasciare punti per strada: perché il girone è complicato e se lasci qualcosa poi rischi di avere dei rimpianti”.


Marco Panunzi





Pubblicità