skin adv

Vigor Perconti, un ciclo di sfide probanti. Perconti: “Possiamo battere chiunque”

 16/10/2019 Letto 194 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Marco Panunzi
Società:    VIGOR PERCONTI





La vittoria col Fiumicino non fa adagiare la Vigor Perconti: Matteo e compagni si preparano ad un trittico di sfide molto difficili, con le prime della classe da affrontare in C1 e un primo turno di Coppa da provare a ribaltare. Fuori dal campo il pensiero della società va ad Anna, storica segretaria del club venuta a mancare nei giorni scorsi.

REAL FIUMICINO – “Una gara rocambolesca, in cui penso che abbiamo dominato per 38’ su 40’ effettivi. Siamo andati sul 5-1 dimostrando che praticamente c’era solo una squadra in campo, contro uno dei club che punta come minimo ad arrivare ai playoff”, questo il pensiero con cui Matteo Perconti saluta il quarto turno del girone A di Serie C1. Una vittoria di misura contro il Real Fiumicino, con la doppietta di Bascià e i centri di Apicella, Ciavarro e Juninho: di misura perché poi un black out di un minuto e mezzo ha rischiato di far gettare alle ortiche la vittoria a Cignitti e i suoi ragazzi. “Un limitato momento di buio ci ha fatto subire tre reti a 2-3' dalla fine, per nostri errori banali. In più sul 5-1 abbiamo sbagliato due tiri liberi: fortunatamente queste situazioni non hanno compromesso la vittoria, ma se non avessimo fatto 5 gol avremmo buttato 3 punti”.

CICLO ARDUO – Non c’è però tempo per fermarsi in casa Perconti: i rossoblù sono chiamati ad una serie di partite ardue tra campionato e Coppa Lazio, l’Eur Massimo e la capolista Torrino in C1 e il ritorno col Fondi nell’altra competizione. “Sicuramente paghiamo la nostra inesperienza, il fatto di essere una squadra molto giovane. Ora prende il via una serie di sfide contro squadre di spessore. Non conosco il valore dell’Eur Massimo rispetto al resto del girone, so solo che sarà una gara tosta: ma non ho paura, so che possiamo vincere contro chiunque”. Anche l’emotività potrà aiutare la Vigor nella prossima sfida: Matteo e compagni scenderanno in campo col lutto al braccio per la scomparsa di Anna, la storica segretaria della società, venuta a mancare nei giorni scorsi. Un’amica stretta della famiglia Perconti, una presenza cara a tutto il mondo rossoblù. “Voglio ricordare una persona che è stata importante per la nostra società, una persona di cui conservo ricordi da quando ero ai primi calci. La vittoria nell’ultimo turno la voglio dedicare a lei, mandando un abbraccio anche a suo marito Tonino”.


Marco Panunzi





Pubblicità