skin adv

#SerieA2Futsal, pazzo San Giuseppe: in vetta col Fuorigrotta. Carrè e Melilli ok

 19/10/2019 Letto 513 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VARIE





Quattro giornate e altrettanti capolista in Serie A2. Erano sul punto di essere tre, una per girone. Ma un pazzesco Real San Giuseppe rimonta tre reti alla Lazio, conquistando la copertina di giornata.

GIRONE A Carrè Chiuppano sempre in vetta, ma non più a punteggio pieno. Trascinati dall'ottimo Leo Senna e con la marcatura del solito Pedrinho, i berici di Ferraro assaporano quasi fino in fondo il quarto successo di fila, ma a un secondo dal termine Liberti permette all'Imolese di uscire con un punto dalla trasferta vicentina. Alle spalle dei veneti, una coppia: Villorba e Milano. I trevigiani tornano subito alla vittoria contro l'OR Reggio Emilia grazie alla premiata ditta Del Gaudio-Del Piero, i ragazzi di Sau si affidano a Vitor Renoldi per imporre il primo stop alla L84, infilando quella bella terzina di successi di fila, quattro considerando la Coppa della Divisione. Tre punti preziosissimi per Pippo Quattrini: Manel Perez doma l'Aosta, regalando il secondo acuto di fila ai toscani. E' la giornata dei pareggi, oltre il big match di Carrè altri tre: pari e patta fra Asti e Sestu (che non riescono a rilanciarsi del tutto), fra Città di Massa e quel Saints Pagnano che rischia il colpo grosso, fra Leonardo e Fenice.

GIRONE B Un gol per tempo, entrambi di Arillo, porta imbattuta: così il Futsal Fuorigrotta regola l'Italpol e incassa la quarta vittoria in altrettanti incontri. In compagnia dei flegrei di Oliva c'è, ancora, il Real San Giuseppe. Un Real San Giuseppe sotto 3-0 a 5' dal termine al PalaGems contro la Lazio di Biscossi. L'espulsione di Nikao, a conti fatti, cambia completamente la partita: Manfroi in 37 secondi riapre l'incontro, Favero completa la rimonta, un autogol di Musumeci vale il sorpasso della squadra di Centonze; sul fil di sirena la rete dell'ex Duarte: finisce con un incredibile 3-5. Alle spalle del duo campano, un'altra coppia di inseguitrici. Il Futsal Cobà è convincente e dominante al PalaTarquini, batte il Ciampino Anni Nuovi e aggancia la Tombesi Ortona, corsara al PalaLavinium contro una Mirafin sciupona, nell'anticipo trasmesso da Sportitalia. L'Active di William stoppa la mini-serie negativa sbancando Cartoceto, derby laziale all'Olimpus dei Pizzoli.  Caique Silva piega una coriacea Tenax: primo successo - preziosissimo - per la Roma di Di Vittorio. 

GIRONE C Il debutto da urlo dell'Assoporto Melilli in A2, prosegue. Stefano Bosco esulta due volte. Primo, perché Spampinato, Rizzo e Bocci sono protagonisti assoluti nel convincente successo (il quarto di fila) a Bisceglie; poi perché il Cln Cus Molise compie una super rimonta nel finale contro un Real Rogit che non riesce a chiudere le partite, ma le reti di un Barichello da dieci in condotta valgono soltanto un pari. Molisani ora secondi, in coabitazione con quella Virtus Rutigliano che ha metabolizzato alla grande il cambio di allenatore (da Guarino a Chiaffarato): Cristobal decisivo nel posticipo, rimonta non completata da parte di un discontinuo Magic Crati Bisignano. Negli altri incontri, il Futsal Polistena ha in Gallinica e in generale nella fase offensiva di Molluso delle armi letali da tenere in considerazione: i calabresi vanno addirittura in doppia cifra contro il malcapitato Sammichele. L'Atletico Cassano sfrutta il cambio di campo per domare un Barletta che si sveglia troppo tardi. Altalena di emozioni nel derby siciliano fra Real Cefalù e Regalbuto: Rinaldi assapora il successo sul 7-5, ma Rafa Torrejon approfitta del rosso a Di Maria e ringrazia Martines, autore nel finale di un incredibile 7-7. Preziosissimo successo del Cataforio sul Manfredonia, sconfitto 2-1 nel finale grazie a un guizzo di Creaco last minute.

Ufficio stampa Divisione




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità