skin adv

#Under19Futsal: derby Città di Mestre-Fenice. Girone M: Italpol-3Z e Lido-Lazio

 09/11/2019 Letto 142 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





Archiviato il primo turno della terza edizione della Coppa Italia di categoria, il plotone dell’Under 19 torna a concentrarsi sul campionato: i gironi G e P vedono all’orizzonte la seconda giornata, negli altri 15 raggruppamenti è l’ora della sesta tappa di una regular season finora bellissima.

DERBY AL VERTICE L84 e Orange Futsal vogliono continuare il percorso netto nel girone A: i volpianesi ospitano il Rhibo, gli astigiani ripartono dal campo del Città Giardino. Il 5-2 al Videoton Crema nel recupero ha permesso al San Carlo di far partire la fuga nel girone B: i milanesi fanno visita al Cardano forti del +6 sui rossoblù, opposti al Bergamo, e sulla Selecao Libertas, attesa dal Real Cornaredo. Nel girone C, mercoledì è balzato lassù il Città di Mestre, a segno 6-4 nel fortino del Padova: i biancorossi riposano, mentre il team di Pettenello prepara un altro scontro al vertice, il derby lagunare con quella Fenice che osserva la vetta a -1 con una partita in meno. Occasione Arzignano nel girone D: i berici sono ospiti del Carrè Chiuppano e possono approfittare dell’incrocio tra le inseguitrici Trento e Olympia Rovereto. Il Villorba scruta il testacoda del girone E in casa dell’Atletico Nervesa, nell’alta classifica da segnare con il circoletto rosso Altamarca-Miti Vicinalis. L’Atlante Grosseto, leader solitario del girone F, è ai box: Poggibonsese e Vis Gubbio, per accorciare le distanze, devono fare risultato con Lastrigiana e Pistoia. Le squadre che hanno vinto all’esordio nel girone G si affrontano: Cesena-OR Reggio Emilia e Imolese-Mantova valgono il due su due. Le capolista del girone H sono chiamate a dimenticare gli stop della scorsa settimana: l’Italservice Pesaro è ricevuto dal CUS Ancona, l’Eta Beta da quei Buldog Lucrezia reduci dal blitz ai danni dei rossiniani. Sfida a distanza tra le regine del girone L: la Tombesi affronta alle 11 l’Orione Avezzano, cinque ore più tardi tocca all’AcquaeSapone con il fanalino di coda Free Time L’Aquila.

RIFLETTORI ACCESI Domenica da urlo nel girone M: il clou è Italpol-History Roma 3Z, entrambe in vetta al pari di un Todis Lido di Ostia che riceve la Lazio, rivale più prossima del triello di battistrada. Trattiene il fiato anche il girone N: il Ciampino difende lo scettro dall’assalto della Fortitudo Pomezia, a -1 insieme ai campioni d’Italia della Roma, che fanno i conti con il Lynx Latina. Nel secondo turno del girone P, riflettori accesi sul match tra FF Cagliari e Città di Sestu, a caccia del bis così come una Mediterranea che battezza l’entrata in scena del Leonardo. Avversari ostici per la coppia di vertice del girone R: il Fuorigrotta va sul campo della Junior Domitia, mentre la Feldi Eboli gioca davanti al pubblico amico con la Sipremix Limatola. Ecosistem e Siac inseguono il quinto acuto nel girone S: i lametini attendono il Bisignano, per i messinesi c’è il Polistena. Il Bernalda, appena salito al comando del girone T, vede all’orizzonte l’insidia del testacoda con l’Orsa Viggiano, Atletico Cassano e Itria sono ingaggiate a Real Team Matera e Olympique Ostuni. Il Capurso punta la Diaz Bisceglie con l’obiettivo di tenere a distanza dal trono del girone V le Aquile Molfetta, di scena a Manfredonia. Il Meta mira a consolidare l’allungo nel girone Z con l’Agriplus Mascalucia, ai cugini del Mascalucia, nella scia degli etnei, l’onere di tornare a fare bottino pieno nei 40′ con il Real Cefalù.

 

Ufficio Stampa Divisione





Pubblicità