skin adv

#Under19Futsal: Fenice, Pomezia e Roma sul trono. Scatti Eta Beta e Fuorigrotta

 10/11/2019 Letto 353 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





La seconda domenica di novembre cambia ancora gli scenari nelle contese di vertice del campionato Under 19: si infoltisce il numero di capolista che guardano in solitaria il resto dei rispettivi raggruppamenti dall’alto verso il basso.

SENZA PAUSE L84 e Orange Futsal proseguono il loro percorso netto nel girone A, mostrando i muscoli a Rhibo e Città Giardino, l’Elledì Carmagnola è sempre in scia grazie al 5-4 sull’Aosta. Nel girone B, il Cardano ferma la corsa del San Carlo, Videoton Crema e Selecao Libertas, a segno contro Bergamo e Cornaredo, si riportano a -3 dai milanesi. Il derby lagunare determina l’avvicendamento in cima al girone C: la Fenice passa 5-1 nel fortino del Città di Mestre, portandosi a +2 – peraltro con una gara in meno – rispetto agli arancioneri. Sei su sei per l’Arzignano nel girone D: i berici calano il settebello al Carrè Chiuppano e confermano le tre lunghezze di margine sull’Olympia Rovereto, che vince 5-2 il big match di Trento. È a punteggio pieno anche il Villorba nel girone E: i ragazzi di De Martin non vanno in testacoda con l’Atletico Nervesa, all’inseguimento restano Canottieri Belluno e Miti Vicinalis, entrambe corsare 3-2 sui campi di Udine City e Altamarca. Poggibonsese e Vis Gubbio sfruttano il turno di riposo dell’Atlante Grosseto per avvicinare il trono del girone F: netto il 9-1 dei giallorossi alla Lastrigiana, gli umbri piegano di misura il Pistoia. Gli scontri diretti del girone G permettono all’Imolese di monopolizzare il primato dopo 80′ di regular season: Cesena e OR Reggio Emilia impattano sul 4-4, i rossoblù allungano con la larga affermazione sul Mantova. Cambia lo scenario al vertice del girone H, ora guidato solamente dall’Eta Beta: i fanesi ripartono col 5-2 ai Buldog Lucrezia e staccano l’Italservice Pesaro, sconfitto dal CUS Ancona e superato anche da un Corinaldo forza 8 sul Cagli. Le due regine del girone L non sbagliano: la Tombesi supera di slancio l’ostacolo Orione Avezzano, l’AcquaeSapone risponde nel pomeriggio con i 15 gol al Free Time L’Aquila.

ALLUNGHI IN SERIE Si riduce a una coppia il drappello alla guida del girone M: l’History Roma 3Z regola 5-3 l’Italpol nel big match del PalaGems e resta lassù insieme al Todis Lido di Ostia, che batte tra le mura amiche la Lazio. Nuovo stravolgimento nel girone N: la Fortitudo Pomezia passa in casa del Ciampino e sorpassa gli aeroportuali a braccetto con la Roma, che doma il Lynx Latina. Nel girone P, il bis riesce solo al Futsal Futbol Cagliari: il 6-2 al Sestu vale l’allungo sulla Mediterranea, bloccata sul pari dal Leonardo. Scatto Futsal Fuorigrotta nel girone R: il team del duo Ferri-D’Alicandro fa la voce grossa nella trasferta con la Junior Domitia, la Feldi Eboli non va oltre il 2-2 con la Sipremix Limatola e scivola a -2 dalla vetta. L’Ecosistem Lamezia si impone 8-3 sul Bisignano e monopolizza lo scettro del girone S, sfruttando lo stop interno con il Polistena di una Siac Messina raggiunta da Cataforio e Polisportiva Futura. Posizioni confermate ai piani alti del girone T: il Bernalda fa bottino pieno nel testacoda con l’Orsa Viggiano e tiene a -1 l’Atletico Cassano, che, a sua volta, distanzia l’Itria, k.o. a Ostuni. Il pokerissimo alla Diaz Bisceglie permette al Capurso di confermarsi battistrada del girone V, le Aquile Molfetta ne seguono le orme sbancando Manfredonia. Il Meta bussa otto volte all’Agriplus Mascalucia e rafforza la leadership nel girone Z: il Mascalucia, infatti, cade con il Real Cefalù, il rivale più prossimo degli etnei, ora, è un Regalbuto brillante con il GEAR Sport.

 

Ufficio Stampa Divisione




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità