skin adv

#UCLFutsal, quanti rimpianti: Pesaro rimontato e sconfitto. Ma non è ancora finita

 22/11/2019 Letto 2084 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    PESARO





Battere gli spagnoli de ElPozo allenati dall'amico Diego Giustozzi con tre reti di scarto. Oppure batterli solamente, a patto che il Kairat (eliminato) non vinca contro il Benfica (anch'esso fuori) nella terza e decisiva sfida del girone C dell'Elite Round di Champions. Come se non bastasse, il tutto senza Titi Borruto, squalificato per i due gialli in altrettante partite disputate in Kazakhstan. Questo il sottile filo di speranza a cui si aggrappa un Italservice Pesaro rimontato dai padroni di casa kazaki e battuto 5-3, al termine di una partita dai mille rimpianti.

L'ILLUSIONE Alla Baluan Sholak Sport Palace la partita comincia subito male per i campioni d'Italia. Dopo neanche 5' Edson supera Salas e infila Miarelli. Il Pesaro accusa ma non cade, regge botta davanti a un Higuita più giocatore avanzato che portiere di movimento. In 17" ribalta tutto, prima con un sinistro all'angolino di Tonidandel, poi con Honorio. Che da due passi raccoglie un rimpallo favorevole a Borruto. L'Italservice si difende con ordine, soffre ma va al riposo in vantaggio. E in apertura di ripresa trova perfino il 3-1 con De Oliveira. Non basta.

RIMONTA ED ERRORI Il Kairat non sarà lo squadrone che ha vinto due Champions in tre anni con Cacau, ma è pur sempre una signora squadra. I kazaki di Kakà reagiscono e in meno di tre minuti segnano altrettanti gol: dal 3-1 per i rossiniani è 4-3 per il Kairat. L'Italservice non molla un centimetro, ma commette errori che risulteranno pesantissimi, vedi il tiro libero fallito da Marcelinho, vedi il diagonale di Canal da ottima posizione spentosi al lato. Colini si gioca la mossa del 5vs4 nel finale. A una manciata di secondi dalla fine il possibile 4-4 mancato da Honorio si trasforma nella ripartenza letale chiusa da Orazov. Finisce 5-3. Non è ancora finita per la qualificazione alla Final Four. Ma ora serve un'impresa. Al cubo.

IL LIVE

CHAMPIONS LEAGUE – ELITE ROUND
VENERDI’ 22 NOVEMBRE – ore 14

KAIRAT ALMATY-ITALSERVICE PESARO 5-3 (1-2 p.t.)
KAIRAT ALMATY: Higuita, Nurgozhin, Rangel, Favero, Tayebi, Gabriel Souza Dos Santos, Edson, John Lennon, Yesenamanov, Tursagulov, Douglas, Orazov, Luizinho Dudu. All Kakà

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Salas, Honorio, Taborda, Marcelinho, Carducci, Tonidandel, Gava, Fortini, Borruto, Canal, De Oliveira Dionisi, Guennounna. All. Colini

MARCATORI: 4'35" p.t. Edson (K), 9'18" Tonidandel (P), 9'35" Honorio (P), 1'51" s.t. De Oliveira (P), 6'46" Edson (K), 7'24" aut. Tonidandel (K), 8'53" Luizinho (K), 19'55" Orazov (K)

AMMONITI: Higuita (K), Taborda (P), Luizinho (K), Borruto (P), Dudu (K), Canal (P)

ARBITRI: Cédric Pelissier (FRA), Ondřej Černý (CZE), Saša Tomić (CRO)

UEFA FUTSAL CHAMPIONS LEAGUE
ELITE ROUND – GRUPPO C

PRIMA GIORNATA – GIOVEDI’ 21 NOVEMBRE
BENFICA-ITALSERVICE PESARO 1-5
KAIRAT ALMATY-ELPOZO MURCIA 1-4

SECONDA GIORNATA – VENERDI’ 22 NOVEMBRE
ELPOZO MURCIA-BENFICA 4-2
KAIRAT ALMATY-ITALSERVICE PESARO 5-3

TERZA GIORNATA – DOMENICA 24 NOVEMBRE
ITALSERVICE PESARO-ELPOZO MURCIA ore 10.30
BENFICA-KAIRAT ALMATY ore 13

CLASSIFICA: ElPozo Murcia 6, Italservice Pesaro 3, Kairat 3, Benfica 0





Pubblicità