skin adv

Salernitana, la baby Palumbo sogna in grande. "Spero di crescere tanto qui"

 29/11/2019 Letto 166 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    SALERNITANA





E’ la più giovane del gruppo ma ha una grinta e una voglia encomiabili. Giada Palumbo, classe 2004, sta vivendo un vero e proprio sogno, nato, come ci racconta, quasi per caso: “Ad agosto la Salernitana fece sapere dell’organizzazione di uno stage e ho provato, ma non avevo tante speranze. Poi però è andata bene, ho fatto altri stage e infine sono rimasta in rosa”.

CLIMA - La Salernitana punta molto su di lei, il futuro è tutto suo e lei lavora tanto per crescere, con l’aiuto di tutti: “Gioco da tre anni a futsal, prima ero nel Montella, ma ora con l’approdo alla Salernitana ho fatto un grande salto di categoria. E’ una bellissima opportunità, ringrazio il presidente Pizzicara, il ds De Santis e il mister che sono persone molte umane e mi danno tanta sicurezza. Sono in gruppo stupendo, molto unito, ci aiutiamo a vicenda, e mi trovo benissimo, l’allenatore ci mette a nostro agio. Spero di crescere tanto e di farlo negli anni qui a Salerno. Tutte le compagne mi danno una mano e io cerco di allenarmi senza pensieri. Le più esperte come Flaminio e Ribeiro ci aiutano tutte, personalmente ho un rapporto speciale con Alessandra Lisanti, per me è un punto di riferimento dentro e fuori dal campo. Siamo molto legate. Poi c’è capitan Di Bello che è sempre presente. Fin dal primo momento non mi ha fatto mancare supporto”. Non ha ancora esordito con la maglia granata, la sua attesa è trepidante: “Ho dovuto aspettare il compimento dei 15 anni per poter essere tesserata, ora deciderà il mister. Per me già fare parte della squadra in questa categoria è un sogno. Se dovessi esordire sarebbe troppo emozionante, il momento arriverà”. Giada commenta anche il momento generale delle granatine: “Oltre a me ci sono tante ragazze giovani, quindi a volte manca un po’ di esperienza. La svolta è arrivata con la vittoria a Taranto, infatti poi abbiamo vinto anche col Grottaglie. Domenica siamo state disattente in difesa e poco concrete in attacco, giochiamo bene sicuramente. La strada è lunga e sono straconvinta che continueremo a crescere come fatto finora. Siamo ottimisti, serve tempo e lavoro”.


Ufficio Stampa Salernitana Femminile





Pubblicità