skin adv

Murilo e un tabù sfatato: l'AeS regola Mantova, Bellarte 11 in condotta

 28/12/2019 Letto 144 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ACQUAESAPONE





Chiude l’anno vincendo, e con un solo punto di ritardo sul Pesaro capolista, l’Acqua&Sapone Unigross. Piegato anche un coriaceo Koas Mantova, che resta al sesto posto nonostante il ko e dimostra di essere ormai una bella realtà della serie A. Bellarte si gode l’undicesimo successo in quindici giornate e il tabu di Natale finalmente cancellato: spumante e panettone questa volta non sono indigesti.
 
LA PARTITA Ci mette meno di trenta secondi Nicolodi a sbloccare la partita: tocco morbido con l’esterno sinistro su Ricordi in uscita e palla che s’infila con precisione millimetrica all’incrocio. Sembra tutto facile, ma il Mantova è tosto e dove non arriva con la tecnica ci arriva con il carattere e l’agonismo. Quando la palla calciata da Jonas beffa Ricordi (il migliore dei suoi alla lunga) per il 2-0 (11’), la serata potrebbe mettersi in discesa. Anche perché il genio di Blumenau, raggiunta la doppia cifra, ha il diavolo in corpo. E’ il gol di Leleco, anche questo favorito da una deviazione, a riaprire tutto al 3’ della ripresa. Il Mantova cresce e sembra non sentire la fatica, anzi. Con la sua compattezza prova fino alla fine a pareggiare, anche se deve tanto alle parate del suo portiere. Nel finale, la squadra di Bellarte soffre con cinque falli sul groppone, ma ha fiato e cervello a sufficienza per evitare errori. Arriva il portiere di movimento ospite (Parrel) e bisogna stringere i denti. Mammarella prodigioso con i piedi a 1’ dalla sirena: con i piedi dice no al Kaos e in società con uno statuario Avellino dà il là alla vittoria che viene sigillata da capitan Murilo con il pallonetto nella porta vuota a un secondo dalla fine. Nerazzurri secondi dietro il Pesaro alla fine del girone d’andata.
 
PROSSIMO TURNO A gennaio si ricomincia dall’Arzignano, sabato 4 al Palarigopiano (ore 18:30), poi anticipo in diretta Raisport giovedì 9 a Padova contro il Petrarca, infrasettimanale martedì 14 (ore 20) in casa contro la Cybertel Aniene e venerdì 17 a Latina (20:30), prima della sosta internazionale (si gioca l’Elite Round di qualificazione al Mondiale 2020). Si riprenderà l’8 febbraio in casa contro il Sandro Abate Avellino.
 
ACQUA&SAPONE UNIGROSS-KAOS MANTOVA 3-1 (p.t. 2-0)
ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Patricelli, Liviero, Murilo, Calderolli, Jesulito, Mambella, Fior, Coco Wellington, Avellino, Jonas, Nicolodi, Rocha, Dudu. All. Bellarte.
KAOS MANTOVA: Ricordi, Leleco, Kytola, Micheletto, Bueno, Di Guida, Salas, Dimas, Poletto, Parrel, Prado, Gumeniuk, Rondelli, Fontaniello. All. Milella.
ARBITRI: Iannuzzi di Roma1, Intoppa di Roma2, crono Moscone dell’Aquila.
MARCATORI: nel p.t. 28’’ Nicolodi (A), 11’20’’ Jonas (A); nel s.t. 3’ Leleco (M), 19’59’’ Murilo (A).
NOTE: spettatori 800 circa; ammoniti Leleco (M), Murilo (A), Nicolodi (A), Parrel (M).
 
Ufficio stampa AeS




Pubblicità