skin adv

Magic moment Città Eterna. Mantovani: "Mi piacerebbe un futuro da dirigente"

 08/01/2020 Letto 283 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    F.C. CITTA ETERNA





Gli ultimi risultati della prima squadra hanno rappresentato una grande iniezione di fiducia e di entusiasmo per il Città Eterna, società da sempre imperniata su un progetto legato alla crescita dei giovani. La formazione di Lauri, in ogni caso, può fare affidamento anche su giocatori di maggiore esperienza, da anni alla corte del sodalizio di Lucio Michieli. Uno di questi è Patrizio Mantovani, il quale, quando deciderà di lasciare l’attività agonistica, avrà sul tavolo l'opzione di un ruolo dirigenziale nel club con sede a Ponte Galeria.

CRESCITA ESPONENZIALE - Mantovani torna sulle ultime uscite del Città Eterna, che hanno certificato un netto progresso rispetto agli albori della stagione: “All’inizio dicevamo che il nostro gruppo si stava formando, avendo vissuto grandi cambiamenti nel corso del mercato, e che questo lavoro avrebbe richiesto molto tempo per avere un riscontro a livello di risultati. Alla fine così è stato: siamo stati in grado di trovare effettivamente il nostro equilibrio, applicando al meglio ciò che ci dice l'allenatore. Siamo molto soddisfatti, è certamente un ottimo segnale in chiave futura”.

FUTURO - Mantovani si proietta alla possibilità di un futuro da dirigente: “La società, specialmente nella persona del presidente, da molto tempo mi sta prospettando questo tipo di carriera. Visto che sono molto ostinato, mi sento ancora in grado di dare il mio contributo in campo, nonostante l’età che avanza. La proposta di Lucio, comunque, mi attira molto: la vedo come un modo diverso per dare un contributo alla squadra. Mi piacerebbe essere un riferimento soprattutto per i giocatori più giovani: ora come ora, infatti, giocandoci in campo, la differenza di età si fa sentire. Per il momento, in ogni caso, mi diletto ancora con la palla ai piedi, ma per il futuro sicuramente resterò nel mondo del calcio a 5 con questa veste da dirigente”.


Giuseppe Nebbiai





Pubblicità