skin adv

Statte, ingresso all'università: un ponte tra osteopatia e medicina dello sport

 23/01/2020 Letto 172 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    REAL STATTE





Grande soddisfazione per lo staff medico dell'Italcave Real Statte e per la società tutta in merito al rapporto sport-cultura-università. Infatti la medicina dello sport si apre all’osteopatia. Negli ultimi anni molte specializzazioni hanno aperto le porte agli osteopati, dalla pediatria alla cardiochirurgia. Nei giorni scorsi è stato approfondito il rapporto tra osteopatia e la medicina dello sport. Grazie al professor Patrizio Ripari, alcuni osteopati che già collaboravano con la facoltà di medicina e chirurgia di Chieti, prima nel corso di Laurea in Fisioterapia ed ora alla specialistica di Scienze Motorie, sono stati invitati a proporre una lezione introduttiva per gli specializzandi del settore. I Professori Michele Genga osteopata di Taranto e componente dello staff medico dell'Italcave Real Statte , Simone Bennani, osteopata di Macerata, Michele Albero, osteopata di Monopoli e il kinesiologo Paolo Masella, hanno mostrato i concetti base su cui si fonda la medicina osteopatica e la kinesiologia, riscontrando grande entusiasmo da parte dei discenti.

ORIZZONTE - È stato gettato il seme per una collaborazione su più moduli. Questo primo passo servirà come ponte tra la medicina dello sport e l’osteopatia in modo da poter integrare le due discipline e far in modo che parlino una lingua comune. Sicuramente è un enorme passo in avanti per quanto riguarda il lavoro in equipe che permetterà di avere massima resa negli atleti, ma, soprattutto, prevenzione sui giovani. Su quest’ultimo punto è stata data maggiore attenzione visto l’enorme interesse da parte dei futuri specialisti. Ora si lavora con fermento per sviluppare un programma che mirerà ad informare senza voler creare altri pseudo osteopati.


Ufficio Stampa Real Statte




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità