skin adv

U19, turno show: Villorba-Altamarca, Cioli-Roma, Sestu-FFC e Cassano-Itria!

 25/01/2020 Letto 117 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





È un programma ricchissimo a colorare l’ultima domenica di gennaio del campionato Under 19: la regular season, in viaggio verso le sue fasi decisive, propone un turno con le potenzialità per cambiare il volto delle posizioni che contano nei diciassette gironi di categoria.

IN ALTA QUOTA Si torna in parità nel numero di match disputati per la coppia attualmente al comando del girone A: l’Orange Futsal è a riposo, la L84, dunque, ha l’occasione di volare a +3, CDM Genova permettendo. Avversarie d’alta quota per le duellanti al vertice del girone B: il Videoton Crema difende, contro il Lecco, quello scettro appena sottratto al San Carlo, ricevuto dai Saints Pagnano. La Fenice progetta il 14/14 nel girone C in casa del Flaminia: i lagunari gestiscono un solido +8 sul Città di Mestre, opposto al Gifema Diavoli. È complicata la missione riscatto del Real Arzignano nel girone D: i berici sfidano il Trento, terza forza della classifica, nel big match per respingere l’assalto al trono dell’Olympia Rovereto, balzato a -1 e di scena sul campo del Cuore e Avanzi. Il girone E trattiene il fiato per Futsal Villorba-Sporting Altamarca: la squadra di De Martin può mettere l’ipoteca sul primato, alla diretta inseguitrice l’onere di provare a riaprire i giochi. Nel girone F, la Vis Gubbio fa visita al Città di Massa: umbri a +2 sulla Sangiovannese, che torna in scena col Pistoia, e sull’Atlante Grosseto, ingaggiato al Prato. Nel girone G, Imolese a caccia della nona sinfonia nella trasferta di Mantova, il clou tra le avversarie dei romagnoli è OR Reggio Emilia-Cesena. Quattro tra le prime cinque a confronto nel girone H: il Pesaro capolista chiede strada alla Torfit Castelfidardo nel posticipo di martedì, il Corinaldo, nella scia dei rossiniani, affronta i Buldog Lucrezia, mentre l’Eta Beta, terzo, fa i conti con il Grottaccia. Nel girone L, prosegue il braccio di ferro tra AcquaeSapone e Tombesi: Real Dem e CUS Molise sono i prossimi ostacoli di nerazzurri e ortonesi, che mirano al quattordicesimo successo.

SCINTILLE AL VERTICE L’History Roma 3Z, leader del girone M, fiuta un’ottima chance contro il Real Rieti: battere gli amarantocelesti significherebbe, infatti, guadagnare terreno su almeno una tra le rivali Italpol e Todis Lido di Ostia, di fronte nel match di cartello. Il girone N approda a un turno fondamentale: riflettori puntati sullo scontro al vertice tra Cioli e Roma, appaiate lassù a quota 31. Giornata chiave anche nell’evoluzione del girone P: il Città di Sestu, secondo a -8 dal Futsal Futbol Cagliari, attende proprio il roster di Barbarossa in 40′ da non perdere. Nel girone R, il cammino del Fuorigrotta incrocia uno Sporting Venafro al momento detentore dell’ultimo slot utile per i playoff scudetto, per la Feldi Eboli, all’inseguimento dei biancazzurri, c’è il Parete. Nel girone S, l’Ecosistem Lamezia va a Bovalino forte del +4 momentaneamente instaurato sul Polistena, che riprende il percorso dal Bisignano. La pioggia di grandi sfide coinvolge pure il girone T: la regina Atletico Cassano e l’Itria, divise da cinque lunghezze, sono l’una di fronte all’altra nel fortino del team di Mazzarella. Nel girone V, insidia Futsal Bisceglie per un Capurso impegnato nella missione di tenere a distanza le Aquile Molfetta, che ricevono il Polignano. Più serrato nel gap il duello per la supremazia nel girone Z: al Meta tocca il Gear Sport, mentre il Mascalucia, a -2, fa gli onori di casa all’Akragas.

 

Ufficio Stampa Divisione





Pubblicità