skin adv

Ciampino, col Cobà gara fondamentale. Iannotta: “Andiamo lì per vincere”

 31/01/2020 Letto 199 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Alessandro Pau
Società:    CIAMPINO ANNI NUOVI





Un Ciampino in ottima salute, e reduce da ben 6 risultati utili di fila, fa visita a un Cobà nel suo peggior momento di forma stagionale: sono solo 3, infatti, i punti raccolti dagli Sharks nelle ultime 4 gare. Paolo Iannotta: “Siamo pronti, vogliamo vincere”.

IN SALUTE - Nonostante con l’Olimpus Roma sia arrivato un pareggio stentato, ottenuto in rimonta nel finale di partita, il Ciampino Anni Nuovi viene dal miglior momento di forma della sua stagione: “Contro l’Olimpus abbiamo giocato una buona partita - afferma Paolo Iannotta, dirigente dei rossoblù -. Avevamo di fronte una grande squadra: non li abbiamo sottovalutati, ma siamo andati in difficoltà pareggiando solo alla fine. Ci teniamo il punto e la striscia positiva ancora ininterrotta”. Il mercato invernale ha portato nuove forze al PalaTarquini, e ora mister Reali si trova di fronte al problema che ogni tecnico vorrebbe avere, quello relativo all’abbondanza: “Il gruppo sta bene, lo spogliatoio è unito e tutti hanno voglia di giocare e vincere - spiega Iannotta -. Per la gara di domani l’unico dubbio è relativo a Daniele Becchi, vittima di una sindrome influenzale, ma contiamo di recuperarlo. Tutti gli altri sono in ottime condizioni”.

COBÀ - I marchigiani del Futsal Cobà stanno attraversando un periodo negativo. Nelle ultime quattro giornate, infatti, hanno raccolto solamente tre punti, frutto di una vittoria e ben tre sconfitte. “Sappiamo che loro non stanno vivendo il loro miglior momento - continua il dirigente -, ma avranno tanta voglia di riscatto. Inoltre, giocando in casa, avranno una spinta in più. Noi siamo pronti: vogliamo andare lì per vincere. Una vittoria ci farebbe fare un incredibile passo in avanti in classifica, portandoci dritti nella zona playoff che, a questo punto, è il nostro obiettivo. Se mi aspettavo un campionato simile? Sì, ci sono molte compagini forti e attrezzate, ed era facile pronosticare un girone così competitivo”.


Alessandro Pau





Pubblicità