skin adv

Perconti, Apicella chiede concentrazione. “Più cinismo nelle occasioni create”

 05/02/2020 Letto 239 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Marco Panunzi
Società:    VIGOR PERCONTI





Col Torrino per tornare al successo. Questa la sfida che attende Mirco Apicella e i suoi compagni blaugrana, nella seconda domenica di febbraio: il coefficiente di difficoltà, per il classe ‘95, sarà simile a quello della sfida con l’Eur Massimo e per avere la meglio servirà soprattutto cattiveria agonistica sottoporta.

EUR MASSIMO – “Sapevamo che sarebbe stata una vera e propria battaglia, conoscevamo il loro potenziale e secondo me abbiamo fatto, malgrado la sconfitta, una buona prestazione. Si può sempre fare meglio, però avevamo davanti a noi una squadra ben attrezzata, con molti giocatori forti che sicuramente lotteranno fino alla fine per rimanere in vetta. Abbiamo qualche rammarico su alcuni gol sbagliati sotto porta, ma per il resto abbiamo fatto una buona gara”, questo il pensiero di Mirco Apicella sulla sconfitta di sabato scorso, contro la capolista Eur Massimo. Nemmeno il fattore campo è stato d’aiuto contro la prima della classe e le reti di Bascià, Bertolino e Ciavarro non sono bastate ai blaugrana per racimolare dei punti. “È una sconfitta, quindi abbiamo imparato sicuramente qualcosa dai nostri errori e certamente li vedremo col mister in settimana. Non dobbiamo essere fieri di niente per il momento perché ancora non è chiuso il campionato e il nostro obiettivo, la salvezza, rimane ancora aperto a qualsiasi scenario”.

CORRETTIVI – Come detto da Mirco, il target della società non è ancora messo in cascina. E quasi sicuramente sarà la regola degli 8 punti (margine oltre il quale non si disputano i playoff) quella che per prima garantirà la salvezza, viste le significative distanze presenti già oggi: la bagarre a centro classifica testimonia ciò e ogni squadra nel traffico deve fare i punti con questo salvifico distacco. Apicella però ha la sua ricetta per provare a raggiungere l’obiettivo il prima possibile. “Dobbiamo essere più cinici sottoporta e sfruttare al meglio tutte le occasioni che creiamo, oltre ad avere più accortezza nella fase difensiva. A mio avviso credo sia necessaria solo una maggiore cattiveria agonistica in fase conclusiva e servono tanto allenamento e concentrazione da parte di tutti, dal più piccolo al più grande. Solo così si possono poi ottenere risultati in partita”. E soprattutto tornare al successo: dopo 2 k.o. di fila, la Vigor se la vede col Torrino di Corsaletti, roster reduce da due vittorie e al 7° posto con 30 punti (uno in più dei blaugrana). All’andata vinse il sodalizio di Perconti, ma i tanti cambiamenti apportati dai rivali di giornata invitano alla prudenza. “Sarà una gara da preparare al meglio in settimana, non credo che sarà molto diversa da quella di sabato contro l'Eur Massimo. Anche il Torrino ha un bel roster. È vero che all'andata abbiamo vinto e che vogliamo farlo anche sabato, ma non sarà facile”.


Marco Panunzi





Pubblicità