skin adv

Renoldi fa 28, Milano: VITORia contro l'Aosta. Vetta consolidata

 10/02/2020 Letto 169 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Pietro Santercole
Società:    MILANO





Tre minuti. Al Milano bastano tre minuti della ripresa per regolare un bel Aosta più meritevole nella prima frazione. La squadra di Daniele Sau fatica ha prendere ritmo contro una squadra ben organizzata che ha messo in difficoltà i padroni di casa affidandosi alle parate di Volonteri che ha salvato a più riprese la baracca.

NELLA RIPRESA però l’accelerazione del Milano non ha lasciato scampo agli ospiti. Sbloccata la gara con Casagrande dopo un minuto con un secco destro che sorprendeva l’ottimo Frezzato replicava Gargantini con l’ormai classico movimento spalle alla porta per conclude nell’angolino lontano. Chiudeva il tris Renoldi sfruttando un rinvio ribattuto del portiere valdostano che lasciava la porta sguarnita per il gol del capocannoniere brasiliano. Al 6’ l’Aosta accorciava con Fea e solo nel finale si faceva di nuovo sotto complice l’espulsione di Casagrande (per due ammonizioni evitabili) che lasciava i suoi senza un uomo. Nel concitato finale Marco Peverini da fallo laterale trovava il movimento perfetto di Renoldi che da due passi siglava il poker e la doppietta personale che lo lascia al comando della classifica dei marcatori e il Milano sempre al comando.

MILANO-AOSTA 4-2 (0-0 p.t.)
MILANO: Volonteri, Peverini M., Gargantini, Casagrande, Peverini L., Bonaccolta, Miramondi, Renoldi, Visayana, Migliano Minazzoli, Ferri, Nochimura. All. Sau
AOSTA: Frezzatto, Bellafiore, Calli, Da Silva, Zatsuga, Vona, Mascherona, Harir, Grange, Fea, Belmonte. All. Rosa
MARCATORI: 1′ s.t. Casagrande (M), 2’30” Gargantini (M), 2’50” Renoldi (M), 6’30” Fea (A), 19’08” Mascherona (A), 19’40” Renoldi (M)
AMMONITI: Bellafiore (A), Zatsuga (A), Casagrande (M)
ESPULSI: al 18′ del s.t. Casagrande (M) per somma di ammonizioni
ARBITRI: Vincenzo Cammarano (Nichelino), Andrea Antonio Basile (Torino) CRONO: Vincenzo Di Girolamo (Milano)

Ufficio stampa Milano





Pubblicità