skin adv

Gioco d’azzardo online cosa cambia nel 2020

 21/02/2020 Letto 262 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





Per gli appassionati di gioco d’azzardo online il 2020 infatti si preannuncia ricco di cambiamenti.

Per chi è già abituato a giocare nella modalità di gioco d’azzardo online apparentemente non cambierà molto. I possessori di un conto di gioco, probabilmente non noteranno alcuna rivoluzione in questo settore che invece subirà profondi cambiamenti. Non potranno non accorgersene gli operatori del settore visto che è stato approvato il Decreto Dignità, stanno cercando di correre ai ripari. Tra i vari punti del decreto, che hanno apportato cambiamenti in diversi ambiti, ve n’è uno che avrà effetti diretti sul mondo del gioco. 

Scopriamo insieme che anno sarà per i casinò online in italia certificati, e quali saranno i maggiori cambiamenti per l’anno 2020. 

 

Il divieto di pubblicità del gioco d’azzardo online dal 2020

Anche chi non gioca online è consapevole dell’esistenza dei vari siti legali di casinò AAMS grazie alla pubblicità. Sulle tv generaliste e sui canali tematici, gli spot che pubblicizzano le ultime promozioni, o le migliori quote per le scommesse online, spesso sono martellanti. Soprattutto in determinate fasce orarie e quando vengono trasmesse partite di calcio ed eventi simili. Ed è stato proprio questo eccesso di promozione che ha spinto il nostro Legislatore a correre ai ripari.

Il divieto assoluto di pubblicità del gioco d’azzardo online in Italia e del gioco fisico entrato in vigore infatti il primo gennaio del 2019. Questo cambiamento, se a uno sguardo distratto può apparire di poco conto, in realtà è determinante. Il settore del gioco d’azzardo online infatti, si muove nella realtà virtuale, che se non può essere esposta, in pratica non esiste. 

Molti operatori hanno agenzie sul territorio, attraverso le quali diffondono il proprio brand, radicandosi tra le preferenze dei giocatori. Altri, tra cui i migliori casino online europei invece sono presenti in Italia soltanto sul Web.

 

Alcuni effetti del divieto di pubblicità al gioco d’azzardo online

Come pubblico non vediamo più spot che spingono a provare le slot machine di questo o quel sito, o invitano a scommettere sul campionato di Serie A. Sono sparite le promozioni di bonus di benvenuto dalla tv, dalla stampa e dai cartelloni stradali e anche il web subirà le stesse regole.

Si sono salvate dal divieto di pubblicità le lotterie di stato non istantanee, come ad esempio la tradizionale Lotteria Italia di fine anno. Questo vuol dire che anche il gioco effettuato sul territorio, come ad esempio la vendita di Gratta & Vinci, non potrà essere pubblicizzato.

In nome alla lotta alla ludopatia, questo provvedimento fa molto discutere, e vede lo Stato in prima linea contro quello che viene dipinto come il male dei nostri giorni. Ricordiamo che in Italia il gioco d’azzardo online e fisico è gestito dallo stato attraverso l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Tra gli effetti del divieto di pubblicità, si presume che vi sarà una calo del gioco d’azzardo online, dato che il settore virtuale sarà quello maggiormente colpito. Ma c’è da valutare il fatto che la diminuzione del gioco d’azzardo online, avrà altri effetti, come ad esempio la perdita di posti di lavoro nel settore, e la diminuzione delle entrate erariali. A questo secondo effetto lo Stato risponde con una serie di aumenti nella tassazione dei vari giochi. I migliori casinò online stranieri, che investono in Italia, sono stati dunque colpiti doppiamente. 




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità