skin adv

Coronavirus, Sestu: l'attesa logora: "Servono garanzie e segnali forti"

 01/04/2020 Letto 254 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CITTA DI SESTU





Sono trascorsi trentun giorni dall'ultima partita giocata, almeno per quanto riguarda il Città di Sestu, ma sembra essere passata un'eternità. Fermarsi è stato doveroso, il Coronavirus ha preso il largo e sta scrivendo pagine tristi del nostro Paese, mai così in ginocchio dal dopoguerra, e tutto ciò che non deve essere ritenuto importante, tra cui lo sport, è stato messo da parte per dare priorità a ciò che conta veramente. Ma prima o poi si dovrà ricominciare e se le federazioni di altre discipline, vedi basket e rugby, hanno preso la drastica decisione di chiudere i battenti per questa stagione per la maggior parte delle categorie, se non tutte, dalle nostre parti invece, tolti i classici rumors dei primi giorni riguardo le possibili date per far ripartire i campionati e le lettere che invitavano a rispettare le decisioni prese per uscire vincitori domani, non si è sentito più nulla.

SILENZIO, soltanto silenzio, un silenzio che sta diventando ogni giorno sempre più assordante, un'attesa che logora, che sta rendendo ancora più difficoltosa una possibile ripartenza ed una programmazione costretta a stare in stand-by da queste parole mai pronunciate, con un futuro tutt'altro che roseo. La macchina della Divisione dovrà rimettersi in moto ma se non vengono date delle garanzie, se non arriva un segnale forte, chiaro e deciso sarà molto complicato riuscire a reperire il carburante che possa permettere di riiniziare il cammino ed ogni giorno che passa il rischio di leggere la parola FINE è sempre più vicino....

IL PRESIDENTE
Ufficio stampa





Pubblicità