skin adv

Grande Impero, un amareggiato Savi saluta la stagione: “Lo stop fa male”

 27/05/2020 Letto 279 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Alessandro Pau
Società:    ATLETICO GRANDE IMPERO





Con il comunicato della scorsa settimana, tutti i campionati di Calcio a 5 sono stati ufficialmente chiusi in modo definitivo. Al momento non si conoscono le date per la prossima stagione, ma ciò che è certo, e su cui si sofferma anche Edoardo Savi, è che al rientro in campo ci sarà un grande lavoro atletico da compiere per tornare sui livelli ideali.

STAGIONE CHIUSA - Anche se le sensazioni sono sempre andate in questa direzione, il comunicato ufficiale che ha sancito la fine della stagione sportiva 2019/2020 non ha lasciato indifferenti i protagonisti del calcio a 5. A dire la sua per il Grande Impero è Edoardo Savi: “Credo che la notizia dello stop fosse ormai nell’aria, era inevitabile, ma credo anche che sia la prima volta che una stagione di calcio a 5 venga interrotta in un modo del genere, di punto in bianco. Sicuramente questo ci lascia l’amaro in bocca, sia per come sono andate le cose al Grande Impero, sia perché a livello sportivo bloccare una stagione è una bella mazzata. Stare fermi per tutto questo tempo non è facile, anche perché al momento non abbiamo nessuna certezza su quando si riprenderà. La notizia, quindi, è stata accolta in maniera molto negativa. Noi - afferma -, facciamo questo sport per amore, stare fermi per diversi mesi fa male”.

FORMA FISICA - I giocatori di calcio a 5 rischiano di non vedere un pallone e i compagni ancora per diverso tempo. Più passano le settimane, e più le condizioni atletiche di tutti vanno peggiorando. Savi evidenzia questo aspetto, spiegando le problematiche e provando a proporre un’idea: “Quando si ricomincerà, la prima cosa da fare sarà riprendere la confidenza col pallone e giocare amichevoli. Già quando il campionato termina regolarmente - spiega -, dopo qualche mese si vede il calo sia fisico che tecnico-tattico, figuriamoci ora che siamo fermi da fine febbraio. Quando si potrà, quindi, spero che si faranno tantissime amichevoli, perché servono a tutti. Le maggiori difficoltà inizialmente saranno legate all’aspetto fisico, ma è normale: in questi mesi non tutti hanno intrapreso un percorso sportivo singolarmente, quindi tornare in campo dopo così tanto tempo vuol dire ricominciare dalle basi atletiche”.

ANCORA TOLIVE? - Archiviata la sua prima stagione con la maglia del Grande Impero, Savi si interroga sul futuro e su quale sarà la maglia che indosserà nella prossima stagione. Ancora molti gli aspetti da considerare, come lui stesso racconta: “Abbiamo avuto notizie molto frammentate, si aspettano ancora le linee guide della Divisione per capire come e quando si potrà affrontare la prossima stagione. Tutto è ancora molto vago, le società sono in attesa per capire come comportarsi. Il Grande Impero mi ha chiamato, abbiamo avuto una chiacchierata, ma ancora non c’è nulla. Vedremo tra qualche tempo, quando ci saranno ulteriori sviluppi, se riusciremo a trovare un accordo o meno. In chiusura - conclude -, vorrei fare un grosso in bocca in lupo al presidente dimissionario Montemurro”.


Alessandro Pau
 





Pubblicità